Comunicato dal coordinamento della zona montana del Partito democratico su Asp “Don Cavalletti”

Riceviamo e pubblichiamo.

----

La gestione dell'Asp "Don Cavalletti" di Poiago é ancora fonte di notevole preoccupazione nella comunità e fra i dipendenti. Nel 2016  pensionamenti non sostituiti hanno permesso di mitigare i problemi di bilancio annuale dell'ente nel breve periodo, ma rimangono le criticità  strutturali, tanto che nei mesi passati l'amministrazione ha ritenuto necessario affidare ad una consulenza tecnica  specialistica il compito di chiarire quali siano le soluzioni più opportune ed alternative per garantire la sostenibilità economica dell'istituto. Abbiamo appreso che i risultati di questo lavoro sono stati consegnati all'amministrazione e condividiamo le preoccupazioni espresse da Organizzazioni sindacali: che futuro si prospetta... gestione pubblica associata, privatizzazione, riduzione di prestazioni o frammentazione delle attività?

Chiediamo che sul futuro dell'Asp si apra un confronto pubblico e trasparente. Invitiamo sin da ora il sindaco di Carpineti a condividere con la comunità le soluzioni prospettate dai tecnici, insieme agli indirizzi e alle opinioni dell'Amministrazione di Carpineti sul futuro della struttura. Crediamo che i cittadini abbiamo il diritto e l'interesse prendere parte alla definizioni di soluzioni in grado di contemperare sostenibilità economica al mantenimento dei servizi e alla tutela dei diritti dei lavoratori. Chiediamo che le decisioni non siano prese nelle chiuse stanze.

Come Partito democratico della montagna Intendiamo dare un contributo costruttivo e partecipare alla definizione di soluzioni utili per la risoluzione dei problemi dell'Istituto "Don Cavalletti"; teniamo alta l'attenzione su una delle forme associate di servizio alla persona più importanti per la comunità.

(Guido Tirelli, coordinamento della zona montana del Partito democratico)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. E così il PD chiede trasparenza partecipazione e di non lavorare nelle stanze chiuse. Praticamente la stessa cosa fatta dal partito e dai suoi amministratori relativamente al punto nascite di Castelnovo ne’ Monti. Caro Tirelli, non siete più credibili. Meglio sarebbe se con un atto di serietà politica rimetteste il mandato nelle mani dei cittadini elettori.

    (MB)

    Rispondi
  2. E’ possibile sapere chi ha erogato il servizio di consulenza? E soprattutto quanto si è speso? Altra domanda: perchè una struttura privata con i medesimi posti letto che ha il Don Cavalletti ma con meno posti in convenzione, rispettosa della normativa vigente e rette in linea con quelle di mercato, può chiudere i suoi bilanci in leggero utile e al Don Cavalletti proprio non ce la facciamo? Non è per caso che l’appalto con Ancora è troppo caro? Non è per caso che con tutti questi dipendenti pubblici forse poco produttivi ed i sindacati inamovibili su alcune posizioni discutibili, ce la stiamo tirando sui piedi?

    (Una di Carpienti)

    Rispondi
  3. Ci vuole veramente tanto coraggio a dire quel che dice il segretario temporaneo del Pd della montagna; hanno concesso di tutto e oggi dice che daranno un contributo, forse esternalizzando del tutto e dando alla Elios il rimanente. Sbaglio o a Carpineti non c’è la Coop?

    (A.c.)

    Rispondi
  4. Sono una dipendente Asp, abito a Carpineti e mi firmo con il mio nome, vorrei rispondere a “Una di Carpineti” per dire che questi dipendenti pubblici che lei dice essere forse poco produttivi, ci hanno messo e continuano a metterci l’anima nel proprio lavoro, per riuscire ad ottenere buoni risultati per cui la causa è da ricercare da un’altra parte.

    (Rosanna)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48