Radionova/Nebrascra: di sparlottare sconnesso e di anni di silenzio

Lunedì alle ore 22.00 e in replica il giovedì alle ore 17.00 Silvano Scaruffi ci accompagnerà fra le righe del suo ultimo libro “Le pecore si contano a maggio” come solo lui sa fare sulle frequenze 94,3 MHz FM  di Radionova nella ottava puntata del suo programma “Nebrascra”.

La trasmissione è ascoltabile anche in diretta su www.radionova.it, e in anteprima nei file in fondo a questo articolo.

***

Nello sparlottare sconnesso di alcune persone, spesso si può intravedere l’inutilità della parola quando utilizzata come frammentario discorrere, come aggettivatura del niente, come intercalare del vuoto che spaventa. Discorsi buttati lì come croste ammuffite.

No c’è silenzio più agghiacciante dello scrollante chiacchiericcio dei social network. Non c’è vuoto più dilatato di quello creato da parole buttate lì tanto per imbastire un discorso, una sorta di ragionamento che parte dal niente, composto di niente e che porta a un niente ancora più vasto.

Il segreto starebbe nell’introdurre, in una qualche fase della vita di una persona, l’obbligo di almeno un anno di silenzio assoluto. Così, tanto per istituire una sorta di bilancia mentale che possa pesare ciò che vale la pena dire da ciò che fa pena dire.

(Silvano Scaruffi)

***

Ascolta i file in anteprima:

Tutte le puntate

Silvano Scaruffi su Redacon

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48