Home Cultura Sorpresa: Cenerentola è sempre attiva

Sorpresa: Cenerentola è sempre attiva

47
1

Cosa spinge, in due sere di dicembre, oltre 500 persone decidere di recarsi ad ammirare ed applaudire uno spettacolo di danza? Certo, prima di tutto, il legame familiare con i piccoli ballerini e ballerine. Ma non basta, perché il consueto “Natale in Punta di Piedi”, organizzato dal Centro Danza Appennino (CdA), anche quest’anno ha raddoppiato. Così il galà montanaro della danza è andato in scena, con il medesimo spettacolo, nelle serate del 20 e 21 dicembre. Ai vertici del consenso che incrocia di anno in anno (questa è stata la sesta edizione) c’è certamente un crescendo di qualità artistica. Degli allievi, della scenografia, della ricerca di momenti delicati e che giungono al profondo, come l’animazione di una poesia bellissima dell’artista Simona Sentieri, su un tema non facile a Natale: la violenza sulle donne e il femminicidio.

Le due serate si sono articolate su un programma diviso in due atti (parte classica e moderno/contemporaneo, hip hop e breakdance) Durante il primo atto tutto il balletto classico dedicato alla favola di Cenerentola, una storia conosciuta da tutti e che non smetterà mai di far sognare, nemmeno ad occhi aperti. Per le musiche la scelta è caduta su Rossini e Strauss. Una scelta che ha pagato, a giudicare da entusiasmo e applausi dei presenti a teatro, certo in primis i genitori!

Gli allievi, a loro volta emozionati, ma molto concentrati, hanno dato tanto nella “due giorni”. E, come anticipato, sono stati diversi i temi affrontati, oltre alla favola, in chiave natalizia e immortale, di Cenerentola. Ci ha colpito il suggestivo il balletto della Mezzanotte, gli incantevoli i passi di Cenerentola, alias Margherita Baroni, coraggiose e precise le piccole allieve, irruenti e laboriose le più grandi anche in impegnative esibizioni di danza moderna. Il Galà si è poi concluso con un saluto finale, gioioso e natalizio, completato da tanti cappellini rossi, quelli di Babbo Natale.

Ha condotto le due serate Mimmo Delli Paoli, che del CdA è presidente, mentre al solito le coreografie, ricercate ed eleganti, sono a firma del maestro Francesco Melillo (direttore artistico). Ospite della serata il Maestro Etoile Carlos Palacios, che collabora da anni con il Centro Danza Appennino. A Redacon confida: “A Castelnovo sento energie positive. Mi piacerebbe un giorno essere qui”. (G.A.)

1 COMMENT

  1. Complimenti per lo spettacolo davvero splendido, musiche avvolgenti e ballerini bravi oltre ogni immaginazione. Entusiasta è dir poco, molto, molto di più, le emozioni sono state numerose ed hanno colpito i miei sentimenti. Una scuola di ballo a questo livello nel nostro piccolo centro di montagna è un obiettivo raggiunto e un traguardo invidiabile. Sempre più in alto. Grazie al maestro Francesco Melillo, a Mimmo Delli Paoli e auguri di Buon Natale.

    (Commento firmato)

    • Firma - commento firmato