Oggi è il giorno: ha finalmente riaperto la strada da e per Miscoso

Riaperta la strada per Miscoso

Un primo importante traguardo è stato raggiunto! Finalmente una buona notizia per gli abitanti di Miscoso, Palarino e più in generale per tutti quelli che quotidianamente transitavano sulla Provinciale che collegava l'alto ramisetano al versante toscano/parmense passando dal Lagastrello.
Dopo 50 giorni di parziale isolamento e forte disagio oggi ha riaperto a senso unico alternato (con limitazioni al traffico pesante) la strada che collega il Borgo di Miscoso al versante reggiano.
Ricordiamo infatti che, a causa delle forti piogge avvenute l'undici e il dodici dicembre scorso, si era creata una frana di dimensioni ragguardevoli che aveva interrotto il transito fra il bivio di Succiso e la frazione di Miscoso.

Oggi la riapertura della strada provinciale alle automobili si va così ad aggiungere all’apertura di un passaggio pedonale già disponibile dalla settimana scorsa.
Inizia quindi a risolversi, gettando le prima basi, una situazione estremamente complicata.

Dipendenti della Provincia

Il Sindaco Antonio Manari presente questa mattina alla riapertura della strada ha risposto ad alcune domande:

Dopo quasi due mesi dall'evento calamitoso che ha interrotto la strada sembra si stia arrivando ad una prima parziale soluzione
Effettivamente oggi mercoledì 31 gennaio la provincia è in grado di riaprire la carreggiata utilizzando la parte non franata della strada. Il tratto di strada ripristinato è a senso unico alternato con possibilità di passaggio di mezzi sino a 18 tonnellate. È una prima, ma sostanziale, risposta ai problemi determinati dalla frana di dicembre. Faccio notare che il passaggio di mezzi fino a 18 tonnellate comprenderà anche camion (non autoarticolati). Nei prossimi giorni contatteremo Seta per capire se sarà possibile ripristinare anche il passaggio della corriera per Miscoso.

Quali passi ha intrapreso l amministrazione per dare una risposta in tempi brevi gli abitanti della frazione di Miscoso
Poiché la SP 18 è una strada provinciale, ci siamo attivati da subito con la Provincia, che ha rapidamente messo a disposizione risorse proprie per i provvedimenti urgenti. Ha poi inserito questo intervento tra le priorità nelle richieste alla Regione per i finanziamenti straordinari che, per l'intera provincia, ammontano ad oltre sei milioni di euro.
Credo che dobbiamo dare atto alla amministrazione provinciale di avere ascoltato le giuste esigenze degli abitanti di Miscoso e di avere portato a termine il primo intervento in tempi che ritengo rapidi, senza aspettare i fondi regionali.

La Regione ha quindi stanziato dei fondi ?
I fondi regionali non sono ancora stati deliberati, ma credo che, avendo dichiarato lo stato di emergenza per la provincia di Reggio Emilia, non tarderanno molto ad arrivare. Sarà nostra cura seguire da vicino l'evolversi della situazione anche in sede regionale.

Nelle settimane scorse si è parlato di situazione critica con gli abitanti costretti a razionare il cibo.
Parlare di razionamento del cibo mi sembra esagerato e non mi risulta che ci sia stata questa condizione. Il forte disagio per la popolazione e per le imprese di Miscoso ha riguardato il significativo allungamento del percorso, compresa la necessità di utilizzare il passo del Lagastrello, che in gennaio non è proprio una passeggiata.

La tempistica per il ripristino totale della strada
La provincia proseguirà i lavori anche dopo l'apertura della carreggiata, completando il consolidamento del movimento franoso a valle del tratto di carreggiata franata. Ad oggi non abbiamo una stima dei tempi complessivi per il recupero totale.

Martino Dolci Vice Sindaco, e Antonio Manari Sindaco Ventasso

Commenta inoltre Martino Dolci vice sindaco del Comune di Ventasso e imprenditore a Palarino di Miscoso
“Fortunatamente oggi riapre la strada dopo 50 giorni di interruzione che tanti problemi ha creato alla popolazione di Miscoso, devo però  riconoscere che la Provincia  e gli enti interessati sono stati molto presenti intervenendo da subito. Le aziende coinvolte hanno lavorato ininterrottamente  per mettere in sicurezza il passaggio e per poter restituire anche se a senso unico alternato il transito sulla provinciale.
I lavori di ripristino sono stati realizzati dalla ditta Idroter di Villa Minozzo che si è  occupata della messa in sicurezza a monte delle reti di protezione, e la ditta Romei che ha messo i pali per rinforzare  la carreggiata. Oggi è  una bella giornata.

Siamo contenti perché  almeno possiamo riprendere  con la normale attività lavorativa evitando i molti chilometri in più nel versante parmense, una strada bella e panoramica, ma preferiamo transitare su una strada meno panoramica però  più  breve."

Un lavoro fatto di concerto quindi, un primo risultato ottenuto in tempi brevi certo, ma non deve passare in secondo piano la costanza e la tenacia degli abitanti di Miscoso, sempre presenti, sempre attivi, sempre partecipi.

A dimostrazione che la nostra è una montagna che esiste e resiste. Che non si arrende mai. Che lavora in sinergia per portare a casa il risultato, che oggi è, la riapertura della strada da e per Miscoso.

(Ornella Coli)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48