Così cambia la carta di identità: abilitato anche Castelnovo ne’ Monti per il rilascio

Dopo un percorso articolato, il Ministero dell’interno ha abilitato il Comune di Castelnovo ne' Monti all’emissione della carta di identità elettronica, la cosiddetta Cie. Il nuovo documento è dotato di un microprocessore sul quale sono registrate tutte le informazioni relative all’identità del titolare e le impronte digitali. In questi giorni, per non ostacolare le operazioni di ammissione al voto, sarà ancora possibile il rilascio del documento in formato cartaceo.


Dal 15 marzo prossimo invece verrà rilasciata solo la carta d'identità elettronica  e non più quella cartacea. La carta d'identità cartacea rimane comunque valida fino alla scadenza e non è possibile sostituirla anticipatamente tranne in caso di smarrimento, furto, deterioramento o aggiornamento dei dati. La Cie ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto e i dati del cittadino, ed è inoltre dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali. La nuova carta non sarà stampata e consegnata direttamente al momento della richiesta, ma il documento verrà spedito dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato e consegnato da Poste Italiane, tramite lettera raccomandata, entro 6 giorni lavorativi dall'emissione, all'indirizzo indicato dal richiedente (che potrà individuare anche un delegato al ritiro) o in Comune (presso l’Anagrafe). Per richiedere la Cie è necessario fissare un appuntamento all'anagrafe telefonando ai numeri: 0522 610216 oppure 0522 610221, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13 e il martedì dalle 15 alle 16. Per fissare l'appuntamento è necessario fornire nome e cognome, indirizzo mail e recapito telefonico.

Tutte le informazioni ulteriori, come ad esempio su requisiti, costi, validità all'espatrio, durata della validità e possibilità di espatrio per i cittadini minorenni, sono a disposizione sul sito internet del Comune, www.comune.castelnovo-nemonti.re.it.

Sull'introduzione del nuovo servizio afferma l'Assessore all'innovazione tecnologica e sistemi informativi, Silvio Bertucci: “Da tempo stiamo perseguendo l'introduzione di servizi più avanzati negli uffici comunali che rappresentino un miglioramento per l'utenza, e ora finalmente siamo pronti a concretizzarne alcuni di importanza rilevante. La Carta d'Identità elettronica è uno di questi, un documento agile, che però contiene maggiori informazioni e dati rispetto al vecchio documento cartaceo, facendone uno strumento predisposto per consentire l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni, l’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale e ulteriori servizi in Italia e in Europa. Inoltre avrà una integrazione più semplice e diretta con altri documenti come Passaporto elettronico o Permesso di soggiorno elettronico. Oltre alla Cie abbiamo attivato in queste settimane un ulteriore servizio, grazie a specifiche convenzioni, che renderanno le banche dati dell'Anagrafe disponibili da remoto in tempo reale per Carabinieri, Notai, Inps, Ausl. Ciò porterà ad una riduzione di tempi e eviterà agli utenti diversi passaggi tra un ufficio e l'altro per richieste di documentazione e certificati, e quindi a uno snellimento di diverse pratiche burocratiche”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Costo 21,95 euro per il primo rilascio, euro 27,11 in caso di smarrimento/deterioramento. Ma non si poteva mettere tutto nella tessera sanitaria – carta nazionale dei servizi? O fonderle insieme e farne una unica?

    (Davide)

    Rispondi
  2. Sì, 21,95 contro i 5 euro e qualche centesimo di quella cartacea che, presentando le foto, viene immediatamente rilasciata. Ma tant’è, il progresso avanza e le spese pure. Ho fatto la carta d’identità su tessera magnetica a Parma, più di dieci anni fa, quando era ancora in via sperimentale: prendono le impronte digitali, fanno la foto e ti fanno perfino scegliere quella che preferisci, poi? Poi tutti i propagandati vantaggi (compresa la prenotazione dei biglietti per il Teatro Regio!) non si sono realizzati. Dopo tanti anni qualcosa sarà cambiato, è auspicabile, almeno per motivare al cittadino il quadruplicarsi della spesa. In una famiglia ci si sarebbe chiesto se i costi/benefici sono tali da imporre una tale scelta ma, ribadisco, tanto paga l’utente finale. A me resta solo il ricordo dell’espressione stupita e divertita dell’impiegato dell’ufficio Anagrafe di Castelnovo quando ho consegnato la carta d’identità elettronica per il cambio di residenza.

    (Cristina Casoli)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48