Elezioni politiche 4 marzo 2018. I pensieri di Mario Paolo Guidetti

Elezioni politiche 4 marzo 2018.

“È uno di quei giorni che ti prende la malinconia…E non mi son servite a niente esperienze e delusioni…” Mentre ascolto le note di Ornella Vanoni e rifletto sul risultato delle elezioni politiche, sono giunto ad alcune amare conclusioni.

Non avendo il potere di “fissare un tetto ai meriti e una soglia ai bisogni” né “aspettare gli ultimi per arrivare assieme”, nel mio piccolo, cercherò di “socializzare il sapere”

- i partiti con una base ideologica si sono disgregati
- la sinistra continua la “guerra dei Roses” iniziata nel 1921
- l’Italia è un Paese senza statisti
- i principi di Platone e Prampolini sono un miraggio utopico

“Uniti siamo tutto, divisi siamo nulla”: il sistema forse neppure ricorda la massima di Camillo Prampolini. Il “nuovo che avanza ed è premiato elettoralmente”, privo di ideologia ha fatto presa sul malcontento di un Paese ammalato.

Nel prenderne atto e sentimentalmente guardando ad un partito dalla grande storia e dai grandi ideali, il PSI, mi sovviene la canzone di Gaber: “…ma per fortuna che c'e' il Riccardo (Nencini) che da solo gioca al biliardo…”

Null’altro mi resta da dire se non “domani è un altro giorno, si vedrà” Cosa? Non so ma, sperando di non fare la fine di Amatore Sciesa, “tiremm innanz”

Mario Paolo Guidetti – Garibaldino – zanzara Prampoliniana

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Per rimanere in tema di musica leggera, c’era un’altra canzone di tanti anni fa, che non viene ricordata e si addice molto al momento che viviamo: “bisogna saper perdere…” ma la cosa peggiore, è che in molti sembrano non riuscire a comprendere il motivo per cui si è perso…e non è poi così difficile…

    (Antonio D. Manini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48