Agricoltura / M5s, no al Ceta è tutela in più per il Parmigiano Reggiano e prodotti di qualità italiani

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

No al Ceta è sì alla tutela dei prodotti tipici reggiani e la qualità dei nostri prodotti. Le dichiarazioni del Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio contro il Ceta (trattato di Libero Scambio tra Canada e Unione Europea) sono un’ottima notizia per l’agricoltura Italiana e, in particolare, per quella reggiana caratterizzata con prodotti di qualità come il Parmigiano Reggiano.

Il no a trattati come Ttip e Ceta che vanno contro la qualità della vita degli italiani e la tutela dei nostri prodotti fanno parte del Contratto di Governo siglato tra Movimento 5 Stelle e Lega. Il Movimento 5 Stelle in questi anni ha combattuto contro l’iniquità di questi accordi, sia a livello europeo sia a livello nazionale e nei giorni scorsi il Governo con il ministro Centinaio ha fatto proprio uno dei pilastri del Programma Agricoltura del Movimento, annunciando che chiederà al Parlamento Italiano di non ratificare gli accordi.

Per troppo tempo l’agricoltura è stata svenduta dai nostri governi, utilizzata come merce di scambio sui tavoli di trattativa internazionale, penalizzata nelle sue produzioni di eccellenza come il Parmigiano Reggiano, che hanno permesso il proliferare di prodotti “tarocchi” e che hanno danneggiato enormemente i nostri produttori.

Il vento sta cambiando: il #GovernoDelCambiamento tutela le produzioni italiane e reggiane ed il reddito degli agricoltori. Vogliamo un’agricoltura forte, sostenibile, in grado di portare ricchezza e una sempre maggiore qualità del Made in Italy. Il Movimento 5 Stelle si schiera, quindi, a fianco degli agricoltori con fatti concreti come il no al Ceta per invertire la rotta e tutelarne il prezioso lavoro.

(Maria Edera Spadoni, cittadina  vice presidente della Camera dei Deputati

Davide Zanichelli, cittadino alla Camera dei Deputati

Maria Laura Mantovani, cittadina al Senato della Repubblica)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48