Home Cronaca Oltre 400 i centauri fermati e identificati dalle pattuglie castelnovesi negli ultimi...

Oltre 400 i centauri fermati e identificati dalle pattuglie castelnovesi negli ultimi due fine-settimana

1
0

Nell’ambito dei controlli del fine settimana, la Polizia Stradale reggiana e in particolare il distaccamento di Castelnovo ne’ Monti, ha svolto un’accurata attività di prevenzione e repressione delle condotte stradali scorrette, con particolare riferimento ai conducenti dei veicoli a due ruote. Negli ultimi due week end, i centauri complessivamente fermati ed identificati dalle pattuglie della polstrada castelnovese sono stati oltre quattrocento, di cui oltre la metà provenienti da fuori provincia e un terzo da altre regioni (Liguria e Toscana in primis).

I controlli si sono concentrati essenzialmente sulla prevenzione delle condotte più gravi in grado di compromettere la sicurezza stradale, e in tal senso sono state elevate una trentina di contravvenzioni a motociclisti che hanno circolato a velocità elevata o hanno invaso la carreggiata opposta, intenti in sorpassi azzardati.
Fra le altre cose, sono stati posti in fermo amministrativo tre motocicli a causa della targa eccessivamente inclinata, altri due sono stati sospesi dalla circolazione per via della revisione scaduta, mentre un ulteriore motociclista è stato trovato privo della copertura assicurativa da oltre 6 mesi. In quest’ultimo caso è scattato immediatamente il sequestro del mezzo e la contravvenzione di oltre 800 euro.
Anche la mancanza del cosiddetto “db-killer”, strumento previsto per l’abbattimento del rumore acustico è stato oggetto dei numerosi controlli e sono state effettuate in merito quasi una decina di contravvenzioni.

I controlli proseguiranno anche nei prossimi week-end sulle principali arterie stradali della nostra Provincia.

Articolo precedenteThioro – un cappuccetto rosso, senegalese, a Casina
Articolo successivoNuova settimana ricca di proposte nell’estate castelnovese

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.