Quarant’anni fa moriva Maria Bertolani Del Rio, grande medico, storica, benefattrice. Ai Martedì con Gusto alla Cantoniera prima presentazione della biografia che ne ricostruisce la vita e le opere.

Il 10 luglio alle 21, con la presentazione della biografia “Maria Bertolani Del Rio. Caritas et scientia, elevata dottrina e nobilissimo cuore” di Giovanna Caroli, i Martedì con Gusto alla Cantoniera aprono l’iniziativa “L’Ars Canusina nel Terzo Millennio” promossa da Consorzio Ars Canusina, Comune di Casina, Fondazione Palazzo Magnani e Fondazione Enaip nel 40° anniversario della morte di Maria Bertolani Del Rio, avvenuta il 9 luglio 1978.

Il testo di Giovanna Caroli che ha potuto contare sulla collaborazione di Emidio Baroni e Paolo Gregori per le ricerche negli archivi di Casina, di Marta Tapognani per le traduzioni dall’inglese e di Giuseppe Adani per la lettura delle opere d’arte ricostruisce la vita della dottoressa, dando spazio alle scelte medico pedagogiche, alle ricerche storiche e alle opere d’arte promosse nelle chiese di Casina e di Reggio e quella che la dottoressa stessa definisce il coronamento di una vita: la donazione della propria abitazione casinese, Villa Maria, per farne una casa di riposo. Il libro dà ampio spazio anche alla figura della scultrice Carmela Adani, che ha riprodotto nel marmo gli stilemi dell’Ars Canusina: vengono illustrate le opere commissionate dalla amica dottoressa per le chiese di Casina, SS. Giacomo e Filippo e S. Maurizio, riportando le lettere indirizzate da Maria Bertolani all’artista correggese, attraverso le quali assistiamo, ad esempio, alla progettazione dell’altare di Gregorio VII nella chiesa di Regina Pacis.

Molti sono gli scritti di e su Maria Bertolani Del Rio; a distanza di quarant’anni dalla morte e a cinquanta dall’apertura della Casa Residenza Anziani nata dal dono della sua abitazione, Villa Maria, mi sembra importante comporre la biografia lineare che ancora manca ―spiega Giovanna Caroli nella sua introduzione ―.

Volentieri dunque ho accolto la sollecitazione in questo senso dell’amico dott. Emidio Baroni, già presidente della Fondazione Villa Maria. Grazie alla preziosa collaborazione del prof. Paolo Gregori, compagno di tante ricerche nella Sezione di Storia Locale di Casina fondata negli anni Ottanta dal padre prof. Giorgio, e dello stesso prof. Baroni, ho cominciato a raccogliere, esaminare, trascrivere e analizzare i documenti – pochi? – che ancora rimangono negli armadi di Villa Maria, estendendo poi la ricerca agli ambiti di vita, di lavoro e di studio della dottoressa Bertolani, almeno a quelli risultati accessibili, nonché alle numerose pubblicazioni esistenti”.

Nelle 264 pagine del libro, pubblicato da La Nuovatipolito di Felina, troviamo anche il diario tenuto da Maria Bertolani Del Rio durante il  pellegrinaggio in Terrasanta in occasione dell’Anno Santo straordinario del 1933, mentre l’epistolario composto per le lezioni di inglese ci informa sulle relazioni con i piccoli malati, sulle abitudini quotidiane e sugli altri viaggi.

La prima presentazione a Casina, martedì 10 luglio alle 21, sarà introdotta dalla prof.ssa Angela Pietranera.

Al termine assaggi offerti dal Ristorante Riserva del Re e Bar La Palazzina.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48