Muore venti giorni dopo il marito

Angiolina Croci e Domenico Braglia

Marito e moglie uniti nella vita e anche nella morte. Cordoglio e commozione a Montalto di Vezzano per la notizia della scomparsa, all’età di 87 anni, di Angiolina Croci. La pensionata, da tempo malata, è deceduta giovedì mattina nella sua casa in via Piana a Montalto.

Angiolina si è spenta venti giorni dopo il marito Domenico Braglia di 91 anni, storico maestro che era morto lo scorso 5 luglio all’ospedale di Reggio. Erano molto benvoluti e conosciuti nella comunità di Montalto. I coniugi Braglia sono stati attivi nella parrocchia di Montalto che hanno costantemente frequentato, collaborando con impegno nelle attività e iniziative. Angiolina, persona cordiale e generosa, ha dedicato la sua vita alla famiglia come casalinga. Domenico è stato invece maestro a Milano, a Casette di Carpineti, La Brugna di Casina, Valle di Pecorile, La Vecchia. Ha suonato, grazie alla sua passione per il canto e la musica, a lungo l’armonium della sua chiesa per l’animazione liturgica. Domenico, che fu anche un valido maestro di musica durante l’attività d’insegnante, suonava pure il flauto, la chitarra, la fisarmonica e l’armonica a bocca.

Ha insegnato a molte generazioni di alunni ed era molto stimato. Angiolina e Domenico se ne sono andati insieme dopo 60 anni di matrimonio. Lo scorso febbraio avevano incontrato nella loro casa il vescovo mons. Massimo Camisasca in occasione della visita pastorale all’unità pastorale di Vezzano. “Tre settimane fa – sottolinea il figlio Daniele – ci ha lasciato mio padre. Giovedì mattina è morta anche mia madre che da tempo lottava con dei problemi cardiaci. Negli ultimi anni era stata ricoverata molte volte in ospedale e ultimamente le sue condizioni di salute si erano aggravate. Dopo la scomparsa di mio papà mi diceva che era stanca di vivere per la sofferenza della malattia”.

La salma di Angiolina Croci è stata trasferita alla camera mortuaria della casa di riposo ‘Le Esperidi’ di La Vecchia dove oggi pomeriggio (venerdì 27 luglio) partirà il funerale alle ore 14.30 per raggiungere la chiesa di Montalto.

Il feretro, terminata la Santa Messa funebre, sarà in seguito accompagnato in auto al cimitero di Montalto. I famigliari hanno chiesto non fiori, ma offerte alla parrocchia di Montalto. Lascia il figlio Daniele, la nuora Luana, i nipoti Federica con Andrea e Antonio, la sorella Domenica e i parenti tutti.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Una storia esemplare d’amore di Fede, di dezione alla famiglia e al prossimo.
    Il Signore li ha voluti premiare ricongingendolii in cielo.

    Ivano Pioppi

    (Ivano Pioppi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48