Il forno Magnavacchi ha cessato l’attività ringraziando i clienti

Sabato scorso il Forno Magnavacchi a Casina ha servito i suoi clienti per l’ultima volta.

Se ci sono giorni che illuminano la lettura di tutti gli altri, il 29 settembre 2018 ha confermato a Giorgio e Geni che i quasi 34 anni di lavoro sono stati spesi bene. I clienti di una vita hanno infatti risposto all'invito al rinfresco con cui Geni e Giorgio hanno voluto salutare chi “aveva loro accordato fiducia” per tanti anni e sabato mattina hanno affollato il negozio per l’ultimo acquisto, riempiendolo di fiori, di piante, di biglietti di saluto, di abbracci e di commozione.

Fedeli alla tradizione del pane genuino appresa da Giorgio a 15 anni nel forno  di Amos Rinaldi prima, del figlio Ermanno poi, nonché della pizza, dell’erbazzone, dei classici gnocchini e veneziane come merenda a scuola, erano particolarmente apprezzati anche per le torte. Valore aggiunto la consegna a domicilio da parte di Giorgio, le piccole attenzioni, la battuta, la cordialità della conversazione di Geni, il convinto sostegno a tutte le attività di associazioni e parrocchie da parte di entrambi.

Ora le stesse associazioni, dopo il giusto periodo di riposo (quante notti da recuperare!!!), aspettano Giorgio Magnavacchi e Geni Chiesi in mezzo a loro a sperimentare nuovi ritmi veglia sonno e a condividere quegli spazi di socialità che gli orari impegnativi del forno hanno loro precluso.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48