Lunedì sul campo, giornata di sconfitte, va meglio in Terza con tre vittorie, rinviata Levizzano-Cerredolese

Non una buona giornata per le nostre formazioni quella di ieri. Una giornata o bianca o nera, nel senso che non sono arrivati pareggi, ma solo vittorie (poche) e sconfitte (tante). Baiso Secchia e Atletico Montagna hanno perso, ma va detto che erano entrambe impegnate in trasferte molto difficili (Castellarano e Nonantola). La Vianese perde sul campo del Colombaro, che in casa non aveva mai vinto, mentre il Real Casina è caduto male in casa contro l'ex fanalino di coda Viaemilia. E' andata meglio in Terza, dove hanno vinto Collagna, Progetto Montagna e Carpineti, ma ha perso l'imbattibilità il Ramiseto Ligonchio, che è uscito sconfitto dal campo della forte Virtus Bagnolo. In Prima rinviato il derby Levizzano-Cerredolese per nebbia. Ma entriamo nel dettaglio, dalla Promozione fino alla Terza Categoria.

Federico Massaro ('99), ieri gol dell'ex per lui

In Promozione il Baiso Secchia ha perso il derby col Castellarano, ma non senza polemiche. La svolta della gara avviene alla mezzora, quando Roffi prende due gialli in 5' e lascia i suoi in 10. L'uomo in più fortifica il Castellarano che trova il vantaggio al 43': cross di Toni, e una serie di rimpalli favorisce Turci che trova lo spiraglio per il gol. Nella ripresa il Baiso gioca a viso aperto, e l'inferiorità numerica non si nota. La prima vera occasione nasce dai piedi di Falbo, che va via sulla fascia, mette un cross teso e pericoloso in area, e per poco la difesa locale fa autorete. Al 64', però, il Castellarano trova il raddoppio che può chiudere definitivamente la partita: lancio dalla difesa verso l'area baisana, Gualandri esce ma buca completamente l'intervento, e Notari tutto solo a porta spalancata non può che insaccare. Ma nell'occasione, la posizione di partenza di Notari desta più di un dubbio, e pare in netta posizione di fuorigioco. A causa delle vibranti proteste, l'arbitro ha allontanato il mister del Baiso Mediani, e il suo vice Prodi. Il Baiso, però, non demorde ancora, e trova prima un palo con Corbelli di testa, e al 91' trova il gol della bandiera con l'ex Massaro. Gol della bandiera che però poteva significare molto di più, perchè all'ultimo respiro, Bonicelli ha colpito male una palla da posizione molto ravvicinata alla porta, sprecando clamorosamente il possibile 2-2. Baiso che con 21 resta in seconda posizione, a - 3 dalla capolista Pieve Nonantola e a +3 dalla Vignolese, prima squadra fuori dalla zona playoff.

Eugenio Predelli, capocannoniere del girone B di Promozione

Seconda sconfitta consecutiva per l'Atletico Montagna, che arriva sul campo della, ora, capolista solitaria Pieve Nonantola. Al 17' i locali passano in vantaggio con Azzouzi, che batte Nutricato con un preciso diagonale. Al 24' grande occasione per l'Atletico, quando Predelli, su punizione, sfiora di un niente la porta. Predelli al 1' della ripresa sfiora nuovamente il pari, ma il suo tiro esce di un soffio alla destra di Cordisco. Al 64' i locali raddoppiano: si accende una mischia in area, e il più sveglio è El Madi che la risolve insaccando. Al 76' arriva il gol di Predelli (l'8° in campionato, è il capocannoniere), e siamo 2-1. Ma al 92' Natali, su servizio di El Madi, chiude la gara. Atletico che così mantiene un punto di distacco dal Vezzano, prima squadra dentro la zona rossa dei playout.

Domenica entrambe avranno occasione di riscatto in due derby reggiano molto interessanti: il Baiso Secchia (21) ospiterà la Casalgrandese (11), mentre l'Atletico Montagna (13) ospiterà il Castellarano (18).

Devis Zannoni, a sinistra: ieri impreciso

In Prima Categoria, nessuna vittoria delle nostre. Ha vinto la nebbia nel derby fra Levizzano Cerredolese, che al 30' del primo tempo si sono dovute arrendere a causa della scarsa visibilità (il risultato era di 0-0). Mercoledì, nel comunicato della Figc di Reggio, sapremo quando verrà recuperata. Levizzano che al momento è stato agganciato dal Castelnuovo. La Cerredolese con 10 punti è attaccata alla zona playout. Cade la Vianese, e lo fa sul campo del Colombaro, che contro i rossoblù di mister Pittalis hanno centrato la loro prima vittoria interna. Pronti, via e  Vacondio sigla di testa l'1 a 0. Al 25' Francesco Rossi pareggia i conti, ma il Colombaro è più combattivo e la Vianese vive un primo tempo spesso in apnea, anche se prima dell'intervallo Devis Zannoni ha avuto una grande chance per fare l'1 a 2, ma non l'ha concretizzata. Nella ripresa la Vianese crea ancora occasioni con le quali, però, ha solo sfiorato il gol del vantaggio: prima ancora con Zannoni, in giornata no, e poi con Rossi, che ha sfiorato la doppietta, negata dal portiere locale. Il calcio è crudele: gol mangiato, gol subito. E al minuto 85 Ghedini, ancora di testa, porta avanti i suoi, per il definitivo 2-1. Vianese che esce sconfitta dopo aver fatto tanti errori sotto porta. Altra nota storta, l'infortunio al ginocchio di bomber Luca Campani, da valutare.

Domenica la Vianese (11) ospiterà lo Zocca (10). La Cerredolese (10) ospiterà il Lama 80 (8), mentre il Levizzano (19) andrà sul campo della Flos Frugi (9). Ricordiamo che Levizzano-Cerredolese dovrà essere recuperata.

 

Daniele Rocca, autore del 5° centro personale

In Seconda Categoria, dopo tre vittorie di fila (e dopo cinque risultati utili consecutivi), il Real Casina incappa nella seconda sconfitta in campionato, ed è abbastanza inaspettata visto che giocava in casa contro il Viaemilia che prima della partita aveva 6 punti, ma che arrivava dal 3-1 rifilato ai Celtic Boys Pratina. Mister Alessandro Ferrari ieri non ha potuto contare sul terzino Cilloni, sul difensore e capitano Ferrarini (squalificato) e su bomber Robert Morani, fermato da un infortunio. Casina che è parso poco determinato, e che ha avuto un approccio un po' molle alla gara. A passare in vantaggio è il Viaemilia: punizione defilata verso destra, cross teso verso il secondo palo e gol di Magnanini. Il Real Casina reagisce e trova il pari: lancio di Zurli per Rocca che incrocia il destro e non sbaglia. Ma passano pochi minuti e il Viaemilia torna avanti: lancio a scavalcare Mamah, palla a Tagoe che punta Rabotti, lo salta e sigla 2-1. Nella ripresa arriva il tris che chiude i giochi: Zanni rinvia corto, il più sveglio è Viverito che anticipa i centrali e a tu per tu con Zanni non sbaglia. E' il 3 a 1 e il risultato non cambia più. Il Santos ha pareggiato, dunque, il Real Casina con i suoi 19 punti è ad un solo punto dal Santos capolista.

Domenica sfida importante per cercare un pronto riscatto: il Real Casina (19) andrà sul campo della Plaza di Montecchio (13).

 

 

Cristian Peretti, autore del gol decisivo del Progetto Montagna

In Terza Categoria, è andata decisamente meglio. Vittoria per il Collagna, che dopo essere passato in svantaggio (Gazzotti per il Massenzatico al 4'), ha ribaltato la gara. Prima con Menichini (al 62') e poi con un rigore di Giordano Ferretti, al minuto 73. Vittoria che fa respirare in ottica classifica, visto che i tre punti mancavano dal 30 settembre. Successo anche per il Progetto Montagna, che dopo due pareggi di fila, vince nel big match col Cavriago grazie alla rete al 70' di Cristian Peretti: cross di Boni e destro al volo del numero 10 che insacca. Da segnalare anche una traversa di Crovi su corner e una prestazione meritevole della vittoria del Progetto. Progetto che con 19 punti resta a meno un punto dalla vetta (occupata da Virtus Bagnolo e Real Reggiano). Sorride anche il Carpineti, alla seconda vittoria consecutiva. Carpineti che, sul campo della Polisportiva Quaresimo, è partito forte creando tre palle gol (una con Cassinadri e due con De Giuseppe), ma manca la precisione. Ma alla mezzora arriva il gol dello 0 a 1 con Cassinadri, in grande stato di forma. Nella ripresa altra occasione per Cassinadri ma non arriva il raddoppio. Poi un palo di Benassi, ma per il gol è questione di minuti. Al 60', infatti Caselli lancia bene per Cassinadri che sigla la doppietta personale. Al 75' un rigore di Albertini riporta i suoi in gioco, ma ormai è tardi. Male, invece, il Ramiseto Ligonchio, che trova la prima sconfitta in campionato e perde la testa della classifica. Nel primo tempo si conta solo un colpo di testa di Diallo, ma è la Virtus Bagnolo a fare la partita. Al 6' Vanadia trova subito il vantaggio. Nel secondo tempo il Ramiseto qualcosa crea, ma il portiere locale è super su El Raghni. Anche Bondavalli si rende pericoloso, ma non basta. All'81' Kodra raddoppia e chiude i giochi. Ma poco dopo Davide Ghirelli, lanciato a rete, scarta il portiere ma si defila, e rientrando sul destro calcia, ma il portiere locale ancora una volta dice di no, stavolta col piede. Sfuma l'occasione che avrebbe riaperto i giochi (sarebbe  stato il 2-1), e all'ultimo momento il Virtus Bagnolo cala il tris con un tacco di De Risi.

Domenica il Carpineti (17) ospiterà la Borzanese (15). Il Collagna (11) ospiterà il Real San Prospero (14). Mentre sarà derby d'alta quota (in tutti i sensi) tra Ramiseto Ligonchio (18) e Progetto Montagna (19).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48