Diabete infantile: Iori (Pd), Governo trovi soluzioni per somministrazione farmaci nelle scuole

Vanna Iori

"A seguito delle notizie pubblicate in questi giorni dalla stampa reggiana presenterò un'interrogazione parlamentare al Governo per chiedere quali misure l'esecutivo intenda mettere in atto per garantire il diritto allo studio di tutti i minori che hanno necessità di farmaci durante l'orario scolastico".

A dichiararlo è la senatrice Vanna Iori, capogruppo Pd in commissione istruzione, che prosegue "la difformità di comportamento tra scuole pone il problema di una normativa unitaria: trovare l’umana accoglienza per un bambino dovrebbe essere un preciso dovere delle scuole e, pertanto, quanto accaduto rende evidenti alcune carenze del sistema che andrebbero affrontate in termini di informazione e formazione del personale educativo e docente che opera in tutte le istituzioni educative".

"Per somministrare l’insulina - continua la parlamentare dem - occorre una formazione specifica, ma soprattutto l’alleanza tra la scuola e la famiglia. Si tratta di un atto di volontariato che permette ai bambini un inserimento scolastico in sicurezza e senza discriminazioni. In Italia sono 20mila i bambini e ragazzi che soffrono di diabete di tipo 1, una malattia che non rende diversi e che non è contagiosa".

"Per queste ragioni - conclude Iori - auspico che il Governo voglia farsi carico di una questione che riguarda migliaia di famiglie cui è necessario dare risposte concrete".

Analoga interrogazione verrà presentata anche a Montecitorio dai deputati Pd Antonella Incerti, Graziano Delrio e Andrea Rossi.

(Fonte Teletricolore)

Articolo correlati

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Io credo che se ci fosse la possibilità di formare personale volontario, tipo della croce rossa o altro, molte persone si renderebbero disponibili a fornire il servizio.
    Queste sono cose sane da fare per chi è al governo. Cari governanti datevi da fare!

    Max Carpineti

    Rispondi
  2. Premesso che la mia simpatia verso l’attuale governo è pari a zero, ma lo era anche per il precedente… vorrei chiedere alla Senatrice Iori: ma se Lei e il suo partito siete così impegnati su questo tema, perché non ve ne siete occupati quando eravate voi al governo? E ci siete stati 5 anni con tre governi diversi… forse perché sui temi caldi del welfare il vostro interesse era lo stesso dell’attuale governo, cioè nullo?

    Mauro Pigozzi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48