Due autori, due libri, un’unica presentazione. Oggi a Carpineti Alfio Fantini e Luciano Rondanini

Due autori, due libri, un’unica presentazione. L’appuntamento è per sabato 27 aprile alle ore 16,30 in biblioteca a Carpineti.

Alfio Fantini, presenta il suo ultimo lavoro, Sui sentieri della bellezza - Alla ricerca della bellezza vera.

Luciano Rondanini, presenta il suo libro, Don Pasquino Borghi - Partigiano della carità.

Nell'opera di Fantini, Sui sentieri della bellezza - Alla ricerca della bellezza vera, il tema del libro viene affrontato da diversi punti di vista (letteratura, filosofia, teologia) e rifacendosi al pensiero di grandi autori, sia antichi che moderni e contemporanei. Per la ricerca, si attinge anche a culture diverse dalla nostra tradizione occidentale. La trattazione dell'argomento risulta quindi complessa e ricca (nonostante si tratti di un libro di piccola mole), caratterizzata senz'altro da grande validità di contenuti.
Alla fine del libro, quale utile traccia per il lettore, viene riportato un elenco essenziale dei testi di cui l'autore si è avvalso.

Nel libro di Luciano Rondanini, Don Pasquino Borghi - Partigiano della carità, (Consulta librieprogetti) stampato dalla Nuova Tipolito di Felina, la vita e le opere del sacerdote bibbianese vengono ripercorse dall’autore in cinque parti, corredate da oltre venti immagini: “L’infanzia”, “Verso la lontana Africa”, “Segnali di tempesta”, “L’epilogo” e infine “Il dolore, la viltà, la gloria”.

Don Pasquino Borghi fu fucilato il 30 gennaio 1944 presso il poligono di tiro di Reggio Emilia, su ordine dei locali gerarchi fascisti. Insieme al parroco di Tapignola, vennero passati per le armi l'anarchico Enrico Zambonini, nativo di Secchio, e altri sette innocenti: Battini Ferruccio, Benassi Romeo, Dodi Umberto, Gaiti Dario, Giovanetti Destino, Menozzi Enrico e Trentini Contardo.

Don Borghi fu missionario comboniano in Sudan, frate benedettino presso la Certosa di Farneta (Lucca), prete secolare della diocesi di Reggio Emilia, prima a Canolo di Correggio, poi a Tapignola di Villaminozzo. Fu infine il partigiano Albertario.

Le vicende della vita di questa straordinaria figura sono raccontate da Luciano Rondanini con rigore storico e, nello stesso tempo, con uno stile narrativo che rende la lettura del libro piacevole anche ai più giovani, i quali incontrano non poche difficoltà ad avvicinarsi agli avvenimenti della storia del Novecento.

Introduce, modera e dialoga con gli autori Clementina Santi (Presidente Ass. Scrittori Reggiani).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48