“Non ci sottraiamo al confronto, siamo pronti pur riconoscendo le difficoltà”. Incontro su sanità e ospedale con la lista di Enrico Bini

Castelnovo ne' Monti: sabato 4 maggio incontro su sanità e ospedale con la lista di Enrico Bini.

Prima uscita pubblica tematica per “Castelnovo per l'Appennino”, la lista che sostiene il candidato sindaco Enrico Bini alle elezioni amministrative di Castelnovo Monti del 26 maggio.

Dopo la presentazione ufficiale di giovedì 2 maggio al teatro Bismantova, sabato 4 maggio è in programma un momento pomeridiano dedicato alla sanità e all'ospedale Sant'Anna.

L’appuntamento è per sabato 4 maggio, alle 16 alla Sala Formazione della Croce Verde al Palazzo Ducale. Sarà l’occasione per parlare del lavoro fatto in questi anni su ospedale, sanità e punto nascita, facendo chiarezza su un argomento di grande interesse collettivo.

“Iniziamo da qui perché questo tema è per noi una priorità. Non ci sottraiamo al confronto, siamo pronti e pur riconoscendo le difficoltà e anche le sconfitte di questi ultimi anni, sappiamo anche di aver ottenuto risultati importanti e decisivi, e speriamo di poter continuare un dialogo proficuo con tutti i cittadini, senza alzare troppo i toni, in modo onesto e operoso, valutando seriamente ogni critica, ascoltando ciascuno nel merito e dove necessario anche cambiando direzione, caratteristiche del nostro modi di essere e agire che non sono mai mancate in tutto questo periodo, anche se qualcuno vuole far credere il contrario”, spiegano i componenti della lista.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Quando leggo parole come “anche cambiando direzione”, mi verrebbe da dire a chi le scrive che una volta imboccata una strada non è poi facile tornare indietro e prenderne un’altra, ed un ’esempio fresco lo abbiamo nella scelta fatta per le Province, che in molti rimpiangono, ma vediamo come non sia affatto semplice riportarle alla forma originaria.

    Riguardo alle scelte, di ogni genere, che si rivelano poi sbagliate, intendo dire che una volta fatte se ne pagano irrimediabilmente le conseguenze, e chi le ha volute, e si accorge di aver sbagliato, dovrebbe innanzitutto ammettere l’errore, senza “giri di parole”, e mettere da parte l’autoreferenzialità, quale premessa per cercare di rimediarvi.

    In ogni caso, dietro ad ogni scelta politica, nell’uno o altro settore, c’è sempre una determinata visione della società, né potrebbe essere altrimenti, ed oggi più che mai si fronteggiano due visioni molto diverse, se non diametralmente opposte, e credo personalmente che l’elettore sia chiamato, anche nel livello locale, a decidere da che “parte stare” (poi potrà venire un tempo in cui potranno farsi scelte più “intermedie”).

    P.B. 04.05.2019

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48