“Vediamo usare il portale social di un comitato per pubblicizzare la propria lista elettorale, a nostro parere è un bruttissimo modo di farsi pubblicità”. Il comitato Di.Na.Mo non ci sta

Riceviamo e pubblichiamo.
----
Il comitato Di.Na.Mo ha deciso di non parteggiare per nessuna lista alle elezioni comunali di Castelnuovo né Monti, come in nessun'altra lista che si presenterà nei comuni montani, poiché un comitato deve essere al di fuori di questi giochi politici, ma deve vigilare e lavorare per una causa che deve rimanere per il bene comune e non per interessi personali.
La presentazione della lista civica Castelnuovo nei cuori non ci sorprende.
Erano mesi che il comitato Di.Na.Mo aveva capito il percorso del “comitato salviamo le cicogne” che avrebbe avuto come punto di arrivo la candidatura alle elezioni comunali.
Quando abbiamo posto i nostri dubbi, che poi si sono trasformati in certezze, siamo stati attaccati o meglio, screditati anche su un tema fondamentale come il ripristino del ginecologo h24 che ricordiamo non serve solo alle partorienti ma a tutte le donne della montagna, di tutte le età.
Accusati di essere manipolati da politici mentre i politici e gli annessi giochini ce li avevamo a fianco.
Siamo stati attaccati proprio da chi aveva un piano politico ben preciso e oggi guarda caso si presenta alle elezioni...
Non vogliamo entrare nel dettaglio dei loro candidati né del loro programma, non ci interessa minimamente e ognuno tirerà le sue conclusioni.
Vediamo usare il portale social di un comitato per pubblicizzare la propria lista elettorale, a nostro parere é un bruttissimo modo di farsi pubblicità e una brutta pagina di un comitato storico.
La pura e semplice verità, e lo diciamo con grande rammarico è che le battaglie dei comitati, i viaggi a Roma, a Bologna ecc ecc non hanno portato fin'ora a nessun risultato e ripetiamo che siamo convinti che non cambierà niente fino alle prossime elezioni Regionali.
La partita si decide lì.
Chi cerca di ammaliare la gente promettendo la riapertura del punto nascite, com'era prima, grazie ad un intervento del futuro sindaco o é ignorante o é un bugiardo.
Il 28 maggio una delegazione del Cisadep, al quale Di.Na.Mo fa parte, si recherà di nuovo a Roma,ritentare non nuoce.... Intanto a Castelnovo ne' Monti questa lista tutta politica ci sembra già ben navigata e fin troppo preparata ai giochi di potere, una preparazione quasi partitica.
 
(Comitato Di.Na.Mo)
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

12 Commenti

  1. Sono d’accordo con di.na.mo hanno usato il Comitato per farsi pubblicita’ per poi candidarsi come Sindaco. Non si fa cosi’
    (Cg)

    Cg

    Rispondi
  2. È sempre bello essere strumentalizzati .
    Comunque io non sono candidata, sono una privata cittadina e non sono di Castelnovo, a onor del vero, pur comparendo nella foto di 2 anni fa inviata da Di.na.mo,. Sostengo da sempre le cicogne e appoggio la scelta di Nadia Vassallo, perché credo che dopo tanti anni di battaglia il desiderio di cambiare le cose candidandosi sia legittimo. E la ammiro, perché non deve essere bello ricevere che gli attacchi da fronti inaspettati.

    Io ho, invece, scelto di non candidarmi perché la politica nella sua accezione di “mestiere” mi ha schifata e, ahimé in queste settimane ne ho conferma. Immagino di aver fatto il gioco del vecchio mondo della politica, ma non posso starci dentro il loro, di mondo. È troppo piccolo e meschino per i sogni della mia famiglia.

    Quanto riguarda Di.na.mo ho tolto il like dopo mesi (perché è di fatto un gruppo fb) quando ho scoperto essere più che altro portavoce di Genitoni.

    Comunque, il fatto che tutti considerano disonorevole desiderare di essere amministratori la dice lunga sulla storia politica di questa montagna. È che siete cosi accecati, da non riconoscere più un giusto nemmeno se fosse la reincarnazione di Gandhi.

    Buona pace a tutti! Mancano ancora 3 settimane alle elezioni, cercate di non mettere nel tritacarne anche i vostri cari, magari.

    Quanto a me, vado fiera delle scelte e delle cose che faccio. E le rifarei uguale uguale, paro paro.

    PS: nella foto ero all’8 mese, mi era stato detto da poco che potevo sognarmi di partorire a Castelnuovo, avevo dormito un ora la notte per l’agitazione e il bambino calciava. Mi sono fatta 4 ore di macchina per e da Milano, ho atteso il mio turno tutto il giorno in uno studio Mediaset ad aspettare un’ intervista nazionale. Non ho salutato mia figlia prima di partire perché dormiva ed era un gran periodaccio per lei (arrivo fratellino, inizio scuola ecc.).
    Intervista che poi andò male, perché in un minuto si risolse tutto e pensavo di avere più tempo, finendo per dire stupidate sul nome di mio figlio e mandando in vacca un’opportunità.
    Piansi poi la sera per il senso di colpa verso chi mi aveva chiesto di andare e verso la battaglia.
    Tutto questo per cercare di sostenere una sacrosanta lotta dei diritti che ognuno fa nei modi che crede. Non ho ferito nessuno.
    Ma immagino Di.na.mo abbia saputo certamente fare meglio.

    Valentina Barozzi

    Rispondi
  3. Fui sorpreso e onorato, nello scoprire che l’amico Mattia, mi aveva nominato tra gli amministratori del gruppo e coniai io l’acronimo DI.NA.MO. Poi, vidi alcuni passaggi procedurali che non condividevo e ne uscii. Se ricordo bene, raccogliemmo in poche ore circa 10’000 adesioni. Ciò premesso, anche se l’entità COMITATO non si schiera, ciascuno degli aderenti, visto come tassello individuale, sì schiererà. Vedremo…

    Umberto

    Rispondi
  4. Per fare certe affermazioni, almeno chi pratica la scienza, ma ciò vale anche nella vita comune, bisogna insindacabilmente possedere dei dati inequivocabili. Quindi, in base a cosa dite che il fine ultimo del comitato salviamo le cicogne è la conquista dello scranno più alto del comune?
    Dati, e non filosofia. Grazie.

    MA

    Rispondi
  5. Piu’ che cicogne oramai sembrano civette del sindaco Bini e si capisce perche’ negli scorsi mesi attaccavano senza ragioni i 5 stelle e poi anche Davoli. La loro candidatura non essendoci il doppio turno serve a levare voti a Cavana e Davoli per impedire la vittoria di uno dei due su Bini.

    Alexy Losi

    Rispondi
  6. Io sostengo da sempre le cicogne. Non voglio entrare nel merito delle questioni con il comitato Di.Na.Mo (anche io ho lasciato il gruppo) ma mi lascia un po’ perplessa continuare a vedere i post di “Castelnovo Ne’ Cuori” sulla pagina “Salviamo le cicogne”. Capisco che i due progetti siano legati (anche se il programma elettorale non si ridurrà solo alle tristi questioni legate al nostro ospedale, immagino) e capisco pure che l’intento sia quello di arrivare a più persone possibile, con tutti i mezzi a disposizione… ma non pensate che se volessi questi continui aggiornamenti sulla lista forse seguirei la pagina ufficiale? E’ un’utopia pensare di tenere separate le due cose? Dopotutto nel comunicato ufficiale del 19/04 si legge “la lista elettorale che presentiamo è cosa diversa dal comitato stesso”…

    Marzia

    Rispondi
  7. Valentina non abbiamo avuto occasioni per conoscerci ma ora è come se ti avessi da sempre nel cuore, perché le tue parole oneste e il racconto del tuo disagio mi dicono che sei una persona vera.

    Rispondi
  8. Gentile Umberto, le vorrei porre in evidenza un fatto;
    il gruppo facebook (non una pagina) ha raggiunto quasi i 10.000 iscritti non per motu proprio ma perché gli iscritti iniziali, presumo reali, hanno “invitato” tutti i loro amici ad iscriversi, essendo però questo un gruppo e, come dicevo NON una pagina, l’invito è in realtà l’iscrizione stessa al gruppo pertanto la maggior parte si sono trovati nel gruppo senza nemmeno saperlo. questo si mi pare una modalità scorretta. quando si predica bene e si razzola malissimo prima o poi i fatti rendono giustizia, sarebbe cosa giusta ricontarsi ora e vedere questo “comitato” di quante persone è composto. a parte Genitoni e Rontevroli naturalmente.
    Commento firmato

    Rispondi
  9. Be’…. già chiedere dei nomi e non firmarsi é una cosa fantastica.
    Il comitato ha un direttivo di 6 persone. Tutte le info sono sul gruppo, dove ognuno può togliersi a piacimento.
    Saluti e buona campagna elettorale.

    Mattia Rontevroli

    Rispondi
  10. Tutti quanti a fare polemica sterile per avere un posto in poltrona e l’onore di rappresentare i cittadini… Peccato che l’unica figura presente durante la nevicata, oltre agli spalaneve, era il signor Bini che spostava i rami spezzati in piazza peretti.
    Dove erano tutti gli altri cosiddetti difensori della montagna?!
    La lealtà di una personaggio è data dalla sua presenza nelle ” emergenze ”… Da quello che mi risulta molto candidati di diverse liste abitano a meno di 100mt da piazza peretti.
    Chi vuole intendere intenda… Gli altri in candidatura.

    Straniero padano

    Rispondi
    • Ero ai giardini sopra la coop a spalare dai giochi per i bambini sepolti dalla neve, tra un lancio di palle di neve e l’altro.

      Nadia Vassallo

      Rispondi
  11. Invito il commento anonimo a documentarsi meglio, perché proprio io su quel gruppo Fb scrissi di NON aggiungere nessuno, a sua insaputa. Perché ritengo che ogni nostra adesione, debba essere moto che parte da noi stessi; in caso contrario i grandi numeri servono a poco…

    Umberto

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48