Lista civica Bene comune per Carpineti: prossimi appuntamenti

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Prima uscita ufficiale mercoledì 8 maggio a Valestra per i candidati della “Lista civica bene comune per Carpineti” dove una nutrita presenza di residenti ha seguito con molta attenzione le proposte per il prossimo quinquennio che riguardano una delle frazioni più importanti del Paese matildico per intraprendenza e attività produttive.

Si è parlato naturalmente anche di chiusura definitiva della discarica di Poiatica e di furti nelle abitazioni che si sono verificati in passato. A tale proposito il sindaco Borghi ha tranquillizzato i presenti dando conto delle procedure tecniche e della tempistica che riguarda la dismissione della discarica da parte di Iren.

Ma soprattutto si è discusso di progetti realizzati dall’Amministrazione comunale durante la legislatura che sta terminando e di quelli avviati e finanziati prossimi alla cantierizzazione. Tra essi, per l’appunto, l’installazione di sistemi di sorveglianza di ultima generazione per tener lontani i malintenzionati da case e aziende dei cittadini.

È inoltre stato dato conto delle opere pubbliche relative alla viabilità e alla sicurezza del territorio, nonché al nuovo progetto della scuola per l’infanzia messo a punto per migliorare il servizio alle famiglie.

Un altro tema sul quale si sono soffermati alcuni interventi ha riguardato l’illuminazione pubblica. Nel merito il vice sindaco Mirko Costetti ha annunciato il completamento di un progetto in corso di realizzazione che prevede la sostituzione e l’aggiunta di corpi illuminanti con nuove lampade Led dal quale ci si attende più efficienza e meno consumi con il conseguente alleggerimento della bolletta sulle casse del Comune. Casse che, per altro, si sono di molto alleggerite negli ultimi cinque anni con il mancato introito proveniente dal ristoro ambientale della discarica (1,4 milioni di euro, circa un terzo del bilancio sic!) che ha imposto agli amministratori comunali l’eliminazione di ogni diseconomia ereditata.

Con la quadratura dei conti, ora si guarda al futuro con più serenità (anche se con meno soldi), fiduciosi di poter raggiungere un obiettivo che per Poiatica è molto ambizioso: l’inserimento della zona discarica (e varie pertinenze estrattive) nell’area MaB Unesco; ciò che sarebbe la pietra tombale su di una lunga discussione che pareva essere interminabile.

Altro investimento strutturale molto gradito, la metanizzazione di Valestra ad opera di Iren fortemente richiesto dall’Amministrazione comunale ed i cui benefici attesi si stanno puntualmente verificando in almeno due direzioni: riduzione dell’impatto ambientale ed un conseguente contenimento dei costi di produzione da parte delle imprese.

 

(Lista civica bene comune per Carpineti)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48