La buona notizia, dalla Regione nove interventi per 1,2 milioni di euro di opere in Appennino per il maltempo di ottobre-novembre scorso

Opere idrauliche, frane, versanti e fiumi, difesa della costa, strade interrotte da dissesti. Sono oltre 130 i cantieri per la sicurezza del territorio pronti ad aprire nel 2019 in Emilia-Romagna, con risorse per circa 11 milioni di euro, per fronteggiare i danni provocatida piogge, mareggiate e venti forti tra ottobre e novembre 2018.Il presidente della Regione Emilia-Romagnae Commissario straordinario per il rischio idrogeologico, Stefano Bonaccini,ha firmato ieri il decreto che dà il via al Piano degli interventi immediatidi messa in sicurezza o di ripristino delle strutture e infrastrutture danneggiate nei settori dell’edilizia pubblica, compresa la manutenzione della rete viaria e la mitigazione del dissesto idrogeologico.

finanziamenti alle province emiliano-romagnole sono così ripartiti. Agli interventi in provincia di Bologna sono destinati 311 mila euro2 milioni e 60 mila euro andranno alla provincia di Modena, mentre Reggio Emilia e provincia avranno risorse per 1 milione e 200 mila euro. Ai lavori in provincia di Parma vanno finanziamenti per 1 milione e 620 mila euro, e 760 mila euro a quelli in provincia di Piacenza.  A Ravenna sono assegnati fondi per 894 mila euroRimini potrà contare su 200 mila euro. Infine,alla provincia di Forlì-Cesena andranno 680 mila euro e a Ferrara 2 milioni e 558 mila euro.

I fondi rientrano nella seconda tranche di risorse nazionali (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 4 aprile 2019) ripartite nell’ambito dell’accordo tra Stato e Regioni per far fronte agli eventi di maltempo dell’autunno 2018.

Il Piano è stato realizzato da Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile e servizio Difesa del suolo, della costa e bonifica, con la collaborazione delle Amministrazioni provinciali, comunali, delle Unioni di Comuni, e dei gestori dei servizi essenziali e delle infrastrutture strategiche.

Un’ulteriore tranche di finanziamento per 715mila euro è destinata all’annualità 2020.

Entro il 1^ settembre 2019 i soggetti attuatori dovranno aver stipulato i contratti di affidamento degli interventi programmati nel Piano.

Le spese tecniche relative alla progettazione, alle conferenze dei servizi, alla direzione lavori e al coordinamento della sicurezza, rilievi topografici, assicurazioni, consulenze e relazioni tecniche dovranno rientrare nel limite del 10% del finanziamento per singolo progetto.

 

Gli interventi nel reggiano

 

COMUNE

LOCALITA'  SOGGETTO ATTUATORE TITOLO INTERVENTO IMPORTO (iva compresa)
BAISO Ca' del Pino ARSTePC– Servizio area affluenti po - ambito di Reggio Emilia Ripristino funzionalità idraulica e danni a strutture della briglia Ca' del Pino 440.000,00
BORETTO Biblioteca

Comunale

Amministrazione comunale Ripristino manto di copertura per messa in sicurezza dell'edificio Biblioteca Comunale 25.000,00
CANOSSA Cerezzola Amministrazione provinciale di Reggio

Emilia

Lavori per il ripristino dell'opera di sostegno di valle

e della sede stradale sulla SP 79 al km 1+950 in comune di Canossa

40.000,00
CASTELLARANO - TOANO -

VILLA MINOZZO – CASTELNOVO MONTI

San Bartolomeo

(Villa Minozzo),

Corneto e

Cerredolo (Toano),

Roteglia

(Castellarano) e

ARSTePC– Servizio area affluenti po - ambito di Reggio

Emilia

Ripristini erosioni spondale e riparazione opere idrauliche esistenti nell'asta principale del Fiume Secchia 310.000,00
TOANO Vogno Amministrazione comunale Ripristino tombamento fosso Vogno Sassatello per messa in sicurezza Strada Comunale 40.000,00
TOANO Corneto Diocesi di Reggio

Emilia -Guastalla

Intervento di messa in sicurezza copertura della torre campanaria della chiesa parrocchiale di S.

Martino Vescovo

40.000,00
VENTASSO Casa Adani - Fornolo - Succiso e

T Lonza monte SP

ARSTePC– Servizio area affluenti po - ambito di Reggio Ripristino officiosità idraulica e riparazione opere idrauliche esistenti nel T. Andrella e Rio Montale e T. Lonza 160.000,00
VILLA MINOZZO Loc. Gatta-Pianello e abitato M.no di

Gaggiolo

Amministrazione comunale Intervento urgente per erosione spondale diffusa e consolidamento dissesti che insistono sulla strada

comunale di accesso a M.no di Gaggiolo

50.000,00
VILLA MINOZZO Sologno Amministrazione provinciale di Reggio Emilia Intervento di messa in sicurezza della scarpata di monte della SP 59 al km 9+000 in località Sologno in comune di Villa Minozzo 95.000,00
         

 

Totale 1.200.000

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. ciò che si dovrebbe fare nella normalità te lo spacciano come atti eroici per mantenere consensi, tuttavia è peggio ciò che hanno combinato con la sanità e i piccoli comuni.

    (commento firmato)

    Rispondi
  2. Effettivamente solo in Emilia Romagna vengono spesi presto e bene tutti questi soldi per la difesa del territorio, a chi si lamenta anche quando arriva più di un milione di euro per la nostra montagna consiglio piuttosto di guardare cosa combinano quelli bravi nel resto d’Italia.

    Francesco Benassi

    Rispondi
  3. Ma i soldi arrivano proprio in campagna elettorale?

    Anonimo

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48