Vetto piange Vito Guazzetti ex presidente di latteria, oggi i funerali

Il 12 maggio è mancato, all’età di 93 anni, Vito Guazzetti. Nato e sempre vissuto a Vetto, era molto conosciuto in paese avendo anche ricoperto per un lungo periodo la carica di presidente della latteria sociale.

La località di Rossigneto di Vetto dove lui coltivava i suoi campi è tutt’oggi meta preferita delle passeggiate dei vettesi. Era sua consuetudine fermarsi a chiacchierare con i passanti e condividere con loro, oltre che il suo tempo, anche i frutti della terra da lui coltivata sempre con grande cura e dedizione. Con Vito se ne va uno degli ultimi testimoni di un’epoca in cui le relazioni personali erano al centro della vita della comunità. Anche per questo rimarrà vivo nei ricordi di molte generazioni di vettesi.

Lascia la moglie Pia con i figli Luigi e Marinora, i nipoti Francesco, Agnese e Giordano, la nuora Laura e il genero Edoardo. Oggi alle 15 i funerali a Vetto.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Succedeva proprio così a Rossigneto, così come è giusto ricordare la sua forte dedizione alla terra, ed è altrettanto vero che con lui se ne va uno degli ultimi testimoni di un’epoca in cui le relazioni personali erano al centro della vita della comunità, e anche questa sua bella immagine riesce a mantenerne viva la memoria.

    Esprimiamo ai famigliari le nostre più sincere condoglianze.

    Paolo e Angela 14.05.2019

    Rispondi
  2. La morte di Vito riporta, con un po’ di nostalgia, la mia mente indietro nel tempo, quando lui era presidente della latteria sociale di Vetto e mio padre Vando il casaro: un rapporto forte di stima reciproca, che si e’ protratto nel tempo, volto a svolgere, nel migliore dei modi, un compito e un lavoro fondamentale per la comunita’ di allora, in cui il caseificio era una delle principali risorse economiche del paese.

    Ivano Pioppi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48