Ventasso. Truffa postamat, ruba soldi dal conto del venditore online: denunciato dai carabinieri

Andando in controtendenza alla classica truffa online, che vede l’acquirente essere truffato dal venditore che una volta intascati i soldi non spedisce quanto acquistato, questa volta ad essere rimasto vittima della truffa è stato il venditore, ovvero un 70enne di Ramiseto che su un noto sito di annunci aveva pubblicato l’inserzione relativa alla vendita di una sega a nastro.

Infatti, dopo essere stato contattato da un ipotetico acquirente, che per il pagamento ha scelto la modalità della ricarica attraverso il postamat, si è visto il conto diminuito . L’operazione era infatti possibile solo attraverso il bancomat, inserendo un codice fornito dall’acquirente che altro non era che l’importo poi accreditato al truffatore. In contatto telefonico con l’acquirente, il malcapitato 70enne, terminata l’operazione, anziché vedersi ricaricare il suo conto otteneva una ricevuta dalla quale emergeva che con il suo bancomat aveva ricaricato una postepay.

A questo punto non aveva modo più di parlare con il falso acquirente che aveva chiuso la conversazione. Materializzato di essere rimasto vittima di una truffa, il 70enne si rivolgeva ai carabinieri della stazione di Ramiseto formalizzando la relativa denuncia per truffa. I carabinieri di Ramiseto raccolta la denuncia avviavano le indagini. Dopo una serie di riscontri tra l’utenza telefonica dove veniva intavolata la trattativa e dove venivano date le indicazioni per l’operazione e la carta prepagata dove erano stati versati i soldi, i carabinieri catalizzavano le attenzioni investigative sull’odierno indagato, identificato in un 18enne bresciano, con a carico specifici precedenti di polizia, nei confronti dei quali venivano acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine al reato di truffa in concorso per la cui ipotesi di reato veniva denunciato.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48