What is a kenning? Let’s take a look. Speakeasy a cura di Giorgia Bertolani, Matilde Conconi, Rossella Ghirelli

Prosegue la collaborazione fra il Liceo Linguistico “Cattaneo-Dall’Aglio” e Redacon.

"Speakeasy", una rubrica curata dagli student

-----

What is a kenning? Let’s take a look

Da sinistra Giorgia Bertolani, Matilde Conconi, Rossella Ghirelli

This year we began studying English literature. One of the most important periods during ancient English history was the Anglo-Saxon arrival in the Island over the course of the 5th and 6th centuries.

They were peoples coming from the North Sea region of Northern Europe and they were looking for farming land.

They formed their kingdoms and their culture expanded.
Anglo-Saxon literature Their poetry was anonymous and oral and it was meant to entertain the noblemen in the halls of kings. The main formal aspects of Anglo-Saxon poetry were stress and alliteration, but another important feature was the kenning: the kenning is a formulaic phrase that is used in place of a name or noun.

It was used to add a poetic dimension to terms which were often used in their language and were related to sea, battles and
weapons, this is due to the fact that the Anglo-Saxons were sea people and able warriors.
We found many kennings, for example, in the most famous epic poem in Old English: Beowulf. This famous poem tells the story of a Scandinavian hero called Beowulf, who fights against Grendel, a bloodthirsty monster that has been terrorising the king of Denmark Hrothgar and his men for twelve years.

It contains over a thousand Kennings.

Some examples:
related to sea:
“Whale road” for sea;
“Sea steed” for ship.
Related to battle:
“Battle sweat” for blood;
“Light of battle” for sword;
“Sleep of the sword” for death.
Related to nature:
“Heaven’s candle” for sun;
“Ship of night” for moon;
“Northern kiss” for wind;
“Bane of wood” for fire;
“Bone-house” for body.
Kennings are usually metaphorical. For example: looking at the kennings above, the body is not really a house, but it provides a ‘house’ for the bones; a sword is not really a ‘light’, but it reflects the light, so it appears like one; the sea is not really a ‘road’, but it’s something that whales need to travel, so it’s like a road for them.
Thanks to these expressions, the poets could play and experiment with the rhythm, sounds and imagery of poetry.
Studying kennings is not required under the national curriculum, but they are an amusing way of playing with words, especially
for children that are studying the Anglo-Saxons or Beowulf.
It’s possible to use kennings with modern meanings, too.
For example:
“face-licker” can be used to describe a dog;
“noise-maker” for a baby;
“data-giver” for a computer;
“tree-liver” for a bird.
Understanding a kenning for a modern reader is not easy at all, due to the fact that usually we find references to the ancient mythology and also because they could result incomprehensible if chained together. They are really fascinating because through the way words are connected we are able to go on a journey back to the ancient world of the Anglo-Saxons, to understand what kind of people they were and the way they lived.
Giorgia Bertolani, Matilde Conconi, Rossella Ghirelli, Classe 3ªQ Liceo Linguistico Dall’Aglio

Traduzione
Cos'è un kenning? Diamo un'occhiata
Quest'anno abbiamo iniziato a studiare letteratura inglese.

Uno dei periodi più importanti durante l'antica storia inglese fu l'arrivo degli Anglo-Sassoni nell'isola nel corso del V e VI secolo.

Erano popoli provenienti dalla regione del Mare del Nord dell’Europa settentrionale e stavano cercando
terreni agricoli.

Formarono regni e la loro cultura si espanse.
Letteratura anglosassone.
La loro poesia era anonima e orale e aveva lo scopo di intrattenere i nobili nelle sale dei re.

I principali aspetti formali della poesia anglosassone erano l’accento e l'allitterazione, ma un'altra caratteristica importante era il kenning: il kenning è una frase formulaica che viene usata al posto di un nome o di un sostantivo.

Era usato per aggiungere una dimensione poetica a termini che erano spesso usati nella loro lingua ed erano legati al mare, alle battaglie e alle armi, in conseguenza del fatto che gli Anglosassoni erano gente di mare e guerrieri abili.
Abbiamo trovato molti kennings, ad esempio, nel poema epico più famoso dell'inglese antico: Beowulf.

Questo famoso poema racconta la storia di un eroe scandinavo chiamato Beowulf, che combatte contro Grendel, un mostro assetato di sangue che terrorizza il re di Danimarca Hrothgar e i suoi uomini da dodici anni.

Contiene oltre un migliaio di kennings.
Alcuni esempi:
Legati al mare:
"Sentiero della balena" per il mare;
"Destriero del mare" per la nave.
Legati alla battaglia:
"Sudore della battaglia" per il sangue;
"Luce della battaglia" per spada;
"Sonno della spada" per la morte.
Legati alla natura:
"Candela del paradiso" per il sole;
"Nave della notte" per la luna;
"Bacio nordico" per il vento;
"Veleno del legno" per il fuoco;
"Casa delle ossa" per il corpo.
I kennings sono di solito metaforici.

Per esempio: guardando i kennings sopra, il corpo non è realmente una casa, ma fornisce una "casa" per le ossa; una spada non è realmente una "luce", ma riflette la luce, quindi appare come tale; il mare non è davvero una "strada", ma è qualcosa di cui
le balene hanno bisogno per viaggiare, quindi è come una strada per loro.
Grazie a queste espressioni, i poeti potevano giocare e sperimentare con il ritmo, i suoni e le immagini della poesia.
Studiare i kennings non è richiesto dal curriculum nazionale, ma è un modo divertente di giocare con le parole, specialmente per i bambini che studiano gli Anglosassoni o Beowulf.

È possibile usare kennings anche con significati moderni.
Per esempio:
"Lecca-faccia" può essere usato per descrivere un cane;
"Creatore di rumori" per un bambino;
"donatore di dati" per un computer;
"Abitatore dell’albero" per un uccello.
Comprendere un kenning per un lettore moderno non è affatto facile, a causa del fatto che di solito troviamo riferimenti alla mitologia antica e anche perché potrebbero risultare incomprensibili se collegati insieme.

Sono davvero affascinanti perché attraverso il modo in cui le parole sono collegate siamo in grado di fare un viaggio indietro nell’antico mondo degli Anglosassoni, per capire che tipo di persone erano e come vivevano.

Giorgia Bertolani, Matilde Conconi, Rossella Ghirelli, Classe 3ªQ Liceo Linguistico Dall’Aglio

Le altre lezioni di inglese.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Brave ragazze! Articolo interessante, argomento originale spiegato in due lingue in maniera chiara e precisa. Complimenti alle studentesse per l’ottimo lavoro svolto e all’insegnante, una grande soddisfazione per tutte.

    Marco C. Manfredi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48