Fogli risponde: “Il sindaco Borghi si risparmi la lezioncina. Futuro Comune è una lista civica e l’unica faccia che abbiamo da mostrare è la nostra”

Nella sua nota del 23 maggio il sindaco Borghi decide di darci una lezione di civismo, permettendosi la sfrontatezza di dire che Futuro Comune è una lista emanazione del Pd.

Capiamo la stanchezza da fine campagna elettorale e non avremmo voluto polemizzare con lui, ma la lezioncina se la poteva risparmiare.

Con che coraggio il sindaco di Carpineti si prende la libertà di farci la lezione? Con che esperienza di lista civica ha voglia di insegnarci come si fa?

Si è candidato alle scorse elezioni in compagnia di tre dei quattro componenti della vecchia minoranza politica di centro destra in consiglio comunale, fra cui l’attuale vicesindaco e l’assessore alla cultura e alla scuola.

E ci viene a fare la lezione?

Qualche mese fa uno dei suoi consiglieri comunali, il secondo più votato, si è dimesso dopo aver assunto un ruolo dirigenziale in Forza Italia Reggio Emilia.

E il sindaco ci viene a fare la lezione su che cos’è una lista civica?

Futuro Comune è Futuro Comune, è noto a tutti come è nata e quando. Appartiene alle persone che l’hanno costituita, sono i visi e le voci che hanno portato in giro il nostro programma, sono le opinioni politiche pubbliche e note delle dodici persone in lista e del candidato sindaco e non sono l’emanazione di nessuno. Non risponde a nessuna logica di partito, a nessuna telefonata da segreterie varie, a nessun ordine di scuderia.

E nei prossimi cinque anni l’attuale sindaco se ne accorgerà.

Dai banchi dell’opposizione.

Capiamo che nella logica di Borghi, in cui ogni vicenda politica si risolve con caffè presi fra amici e accordi in stanze chiuse, è impossibile immaginare che quello che vede non nasconda sotterfugi o misteri e che le parole spese in pubblico siano le stesse che vengono pronunciate in privato, ma vogliamo deluderlo, è così.

Non abbiamo due facce. Noi.

Se fossimo la lista del Pd lo avremmo detto, perché c’è una cosa che non ci fa difetto: il coraggio di mettere la nostra faccia per sostenere le nostre opinioni. Le nostre, non quelle degli altri. Lo stesso coraggio e la stessa forza con cui respingiamo con passione le menzogne che ci riguardano.

Il sindaco dice che il comunicato del Pd ci detta la linea di programma, ma è distratto o finge di esserlo. I punti che vengono citati sono presi pari pari dal nostro programma, pubblicato all’albo pretorio e promosso nella nostra campagna elettorale, iniziata a fine marzo. Secondo Borghi un comunicato di appoggio di cosa doveva parlare, del ponte sullo stretto di Messina?

In conclusione, come se non bastasse, ecco una frase significativa.

“L’esperienza della lista civica è stata oltremodo positiva e pertanto continuerà così, senza apparentamenti partitici. È chiaro che se qualche forza politica riterrà di appoggiarci non lo impediremo, ma comunque senza accettare condizionamenti.”

La frase è tratta da un’intervista al sindaco uscita su Tuttomontagna a gennaio 2019.

Quindi se un partito avesse appoggiato Borghi, la sua lista avrebbe continuato a essere civica e se Futuro Comune riceve l’appoggio di un partito diventa un’emanazione?

Esiste una realtà per Tiziano Borghi e una per il resto del mondo?

O non sarà forse che quell’intervista era un segnale verso uno dei tanti tentativi che uomini vicini al sindaco e alla sua lista hanno fatto per ottenere l’appoggio del Partito Democratico? Messaggi che conosciamo, come conosciamo chi li ha lanciati e ha continuato a lanciarli anche in tempi molto recenti. Messaggi respinti con decisione al mittente.

Chiediamo scusa ai cittadini carpinetani per aver dovuto tradire per un istante il nostro intento di fare una campagna elettorale diversa. Riprenderemo subito, nelle ultime ore disponibili prima del silenzio elettorale che ci auguriamo rigoroso.

E non si azzardi il sindaco a considerare queste righe un momento di nervosismo. Siamo sereni, sicuri delle nostre ragioni e delle nostre proposte.

Abbiamo solo troppo rispetto della verità per lasciare che venga impunemente maltrattata in questo modo.

Evidentemente la stretta di mano dell’altro giorno al mercato era soltanto a beneficio della macchina fotografica.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

6 Commenti

  1. Esatto, come ben specificato si è dimesso! Mentre le vostre dichiarazioni a volte portano come firma Dario Bottazzi (che non mi sembra essere in lista). A questo punto il partito mi sembra veramente disorientato, senza ombra di dubbio.
    PD

    Stefano

    Rispondi
  2. Carissimo Sig. Fogli leggo il suo comunicato, cosi’ come quello di Borghi, ci sta che a fine campagna esca qualche affermazione che puo’ infastidirvi a vicenda, ma posso dirle che io, sostenitrice del Pd per una vita, mi sono stufata di tutti questi giochini ed insinuazione, guardo i fatti!
    I fatti sono che questa amministrazione, pur con pochi mezzi ha fatto tante cose, ma in particolare ha finalmente portato il lavoro a Carpineti!
    La presenza ieri sera dell’Ad di Elettrica 80, e’ una prova del grande lavoro fatto da questa Amministrazione, che le piaccia o no.
    Guardi io apprezzo sempre le persone che ci mettono la faccia, ma so per esperienza di lavoro che per amministrare servono molte competenze, nel vostro caso mi sento di dire che ho qualche dubbio.

    Finisco dicendo che il Pd continua a farsi del male, se aveva deciso di sostenervi, cosa fra’ l’altro troppo evidente, avrebbe dovuto esprimersi chiaramente ad inizio campagna.

    Una cittadina

    Rispondi
    • Mi scusi signora ma dov’è il lavoro? Dov’è ora l’azienda a Carpineti che dovrebbe assumere personale in questo momento? Dove sono i fatti che dice di vedere? Si accontenta di ascoltare promesse ? Se l’imprenditore tornasse indietro nei suoi passi per motivi aziendali gli si può fare un torto? Prima di parlare di ifatti….vediamoli questi fatti e poi giudichiamo, altrimenti tutti sono bravi con le parole e basta.
      nb: anche io sono un cittadino e le garantisco non di parte come lei

      a.f

      Rispondi
  3. Carpineti è un piccolo comune di 4.000 abitanti. Non so se sia il caso di fare baruffe tra così in pochi. Ci sta che le buone idee possano stare da tutte le parti, e magari chi vince prenderà anche un po’ di idee dalle proposte di altri. Poi tra le varie proposte ce ne saranno diverse che non si potranno realizzare per mancanza di soldi e magari già adesso sono pie illusioni.
    La differenza la farà soprattutto la capacità di amministrare le poche risorse che ci sono e come elettori possiamo valutare il lavoro fatto da chi ha ammnistrato nel passato.

    SC

    Rispondi
  4. Si parla di lavoro, si, Carpineti sta ricominciando a correre, da tanti anni non succedeva, portare investimenti in paese vuol dire portare ricchezza!
    100 lavoratori a Carpineti saranno un volano per bar ristoranti negozi e, perchè no, per nuove attività, grazie Sindaco Borghi per il lavoro svolto! Speriamo i cittadini diano continuità, per non tornare nel buio torpore dell’immobilismo piddino!!

    Stefano

    Rispondi
  5. Futuro sindaco Fogli, mi permetta alcune precisazioni. In autunno contattai la 25a Ora, associazione di cui Lei è presidente, per proporvi di collaborare alla realizzazione in Carpineti di uno spazio giovani che prevedesse la costituzione di una ludoteca sperimentale e altre attività culturali rivolte ai giovani. L’obiettivo era dare loro un servizio che favorisse l’aggregazione giovanile ed un alternativa alla dipendenza digitale, una piaga della quale ormai si parla in ogni sede. Un vostro associato, che ora è candidato nella Sua lista, mi palesò il vostro interesse e, a tale scopo, volle capire quali erano le intenzioni dell’amministrazione comunale. In buona fede gli diedi tutte le informazioni del caso. Lo stesso associato intervenne in vostra rappresentanza alla riunione pubblica indetta dal comune per proporre l’iniziativa anche alle altre associazioni locali, adducendo critiche pretestuose al progetto, senza formulare proposte alternative, con il solo intento di boicottarlo pubblicamente. Un altro candidato della Sua lista elettorale mi manifestò la volontà di collaborare al progetto con la propria associazione ludica, ma solo dopo le elezioni. Voglio sperare che tale vincolo non sia stato dettato dalla necessità di non favorire l’attuale amministrazione in sede di elezioni, a scapito però del benessere dei giovani. Quindi sono d’accordo con Lei quando precisa che non avete due facce, perchè probabilmente sono anche di più. Inoltre considerando che tale comportamento, che valuto civilmente deprecabile, è stato attuato da suoi candidati in relazione ad un progetto rivolto ai giovani che sono indiscutibilmente il futuro della nostra comunità, ritengo che il nome della Sua lista “Futuro Comune” nonché lo slogan “prima le persone” siano entrambi alquanto fuori luogo.
    Poichè a conclusione del Suo intervento manifesta ed auspica un totale rispetto per la verità mi auguro che a Sua volta non voglia maltrattare la mia, che qui riporto fedele ai fatti.

    Ilario Tebaldi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48