Carpineti, Tiziano Borghi esprime volontà di cooperazione e concordia all’interno del nuovo consiglio comunale. AGGIORNAMENTO Considerazioni da parte di Patrick Fogli

Riceviamo e pubblichiamo

-----

Il ventisette maggio è stato eletto un nuovo Consiglio comunale che presto si insedierà alla guida di Carpineti.

La campagna elettorale adesso è finita e c’è un forte bisogno di un confronto e soprattutto di un linguaggio diverso fra tutti gli eletti se vogliamo cooperare per il bene del nostro amato Paese.

Assumo con orgoglio il complesso impegno di sindaco perché mi vede a capo di un Consiglio comunale composto di persone che ritengo responsabili e senza preconcetti come lo sono io.

Auspico che nel prossimo quinquennio la concordia sia il sentimento principe condiviso fra tutti e dodici i consiglieri perché ci condurrà sull’unica strada maestra necessaria per compiere scelte sostenibili, che producono lo sviluppo del nostro Paese e il benessere dei nostri cittadini.

Il mio impegno sarà costante per l’ottenimento di quest’auspicio ma da solo senza l’aiuto del Consiglio sarà vano.

È per questo che idealmente allungo una mano sincera a tutti di benvenuto nel “Palazzo”, vi faccio gli auguri più sinceri di un Buon Lavoro e vi invito in qualità di rappresentanti istituzionali del nostro Comune alla consegna della Costituzione Italiana ai neo-diciottenni il due giugno prossimo.

(Tiziano Borghi, sindaco di Carpineti)

Aggiornamento ore 15.00

Riceviamo e pubblichiamo


Le elezioni sono finite e con loro la campagna elettorale.

Fra poco si insedierà il nuovo Consiglio comunale.

Il sistema maggioritario assegna compiti precisi anche nei numeri, la maggioranza governa con il doppio dei consiglieri, 8 contro 4 dell’opposizione.

I cittadini hanno scelto, la democrazia ci assegna un compito.

Questo non significa che non ci potranno essere temi su cui ci troveremo d’accordo, ma alle due parti in gioco spettano ruoli chiari e Futuro Comune sarà un’opposizione seria, rigorosa, propositiva, attenta sia alla forma che alla sostanza, perché nella pubblica amministrazione forma e sostanza vanno di pari passo. Se si potrà essere collaborativi lo saremo, se avremo idee diverse le affermeremo con convinzione, nel rispetto delle persone e dei ruoli.

Quello che ci auguriamo è che i rapporti umani fra chi rappresenta i cittadini siano cordiali, pur nella diversità di opinioni. Siamo una piccola comunità e noi per primi, che la rappresentiamo, dobbiamo dare l’esempio.

Si può pensarla diversamente su tutto, ci si può anche scontrare con asprezza, ma il rispetto non deve mai venire meno. Lo abbiamo detto in campagna elettorale, lo ripetiamo, lo garantiamo.

Mi permetto, in chiusura, di aggiungere un tema che mi sembra importante.

L’affluenza è calata rispetto a cinque anni fa, non solo in percentuale (più del 3%), ma nei numeri.

Ci sono 774 persone che hanno deciso di non votare, rifiutando una qualunque delle tre proposte. Sono 130 persone in più di cinque anni fa.

Sia la maggioranza che l’opposizione del nuovo Consiglio dovrebbero rifletterci.

Il calo della partecipazione è un serio problema per tutta la comunità.

(Patrick Fogli - Futuro Comune)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Sig. Fogli, il paese vi ha bocciato punto e stop. Ben venga la sua analisi, con la speranza che anche certi suoi sostenitori facciano una seria riflessione.

    MA

    Rispondi
  2. Signor Fogli mi permetta:
    1- vi siete schierati come lista civica, quando lista civica non è mai stata! Solo a metà della campagna elettorale qualche “furbo” ha citato che la vostra lista fosse appoggiata dal PD (bel colpo)… peraltro visti i candidati non vi erano dubbi!
    2- parla di affluenza…
    L’affluenza è calata? Ma stiamo scherzando? Il segretario del PD per tutto il giorno ha scritto sui social network che un’affluenza così a Carpineti non c’è mai stata! 130 persone in più che non hanno votato rispetto a 5 anni fa sono poca cosa!
    3- parla di rapporti umani cordiali quando, in seguito alla sconfitta, si sono viste scene raccapriccianti in luoghi pubblici, da parte di qualche vostro simpatizzante…(raro)! Il porta a porta fuorviante ha creato davvero scompiglio.
    4- vero è che avete perso! Straperso! Quindi anche se siete solo in 4 (e aggiungo per fortuna) cercate di capire il perché, e quando decidete di fare polemica che sia costruttiva non gratuita come è stata fino ad ora!
    Buon lavoro

    R.I.

    Rispondi
  3. Vorrei chiarire tre punti:
    1. Invitare a tacere chi rappresenta la minoranza non è una grande prova di democrazia.
    2. Una lista non è meno civica se è sostenuta da un partito.
    3. Il PD ha tutto il diritto di fare campagna sostenendo chi crede e nel modo che ritiene più opportuno.
    La politica non è una partita di calcio. Ci sono ruoli distinti fra maggioranza e opposizione. È la base della democrazia.

    AG

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48