How the food you eat affects your brain. Speakeasy a cura di Alessia Bassoli, Alice Boni, Beatrice Ganapini, Giacomo Galluccio, Giada Marotta

Prosegue la collaborazione fra il Liceo Linguistico “Cattaneo-Dall’Aglio” e Redacon.

"Speakeasy", una rubrica curata dagli studenti.


 

 

Alessia Bassoli, Alice Boni, Beatrice Ganapini, Giacomo Galluccio, Giada Marotta

How the food you eat affects your brain

Do you know that foods, drinks and nutrients affect the brain in different ways?

In particular, we are going to talk about carbohydrates, fats, caffeine, vitamins and minerals.

What you eat and don't eat can make a difference in brain health and its function: some foods can protect against age related disorders such as Alzheimer's or Dementia.

Following a healthy diet and lifestyle can provide the nutrients and conditions required for the brain to work to the best of its ability. In particular, the Mediterranean diet protects brain health. This diet consists in eating a lot of fruit, vegetables, wholegrains, nuts, seeds and healthy oils and fats.

How do vitamins and minerals affect the brain?

Vitamins B, C, D, E and magnesium are all essential in brain health and development. Researchers have discovered that a diet rich in vitamins and minerals from fruit and vegetables prevents the risk of developing cognitive problems during aging.

Thiamine and vitamin E in particular are important for cells that transmit messages from the nerves. Instead, B6, B12 and vitamin C play an important role in the work and the formation of the nerves.

Magnesium improves neural plasticity, so that the nerves are able to adapt and avoid damage. As a result, it helps to improve memory, fight stress and depression and it's crucial for the production of energy. Magnesium is found in avocados, spinach, brown rice and nuts.

The B vitamins and vitamins E, C, and D play important roles in maintaining normal brain function. Moreover, members of the B vitamin family and vitamin C are essential to energy production.

 How does caffeine affect the brain?

Caffeine is one of the most commonly used psychoactive substances that is found in a large variety of foods and drinks.

In small doses it acts on the central nervous system to delay tiredness and increase alertness. The caffeine found in tea may be beneficial for cognition in older adults, but may be problematic for those who have trouble sleeping.

Human epidemiologic studies have reported better cognitive function amongst people who have been tea and coffee drinkers for years. Recently, researchers have concluded that it was consistently associated with a lower risk of Parkinson’s disease, depression and cognitive disorders for Alzheimer’s disease. However, exactly how and why this occurs is unclear from these studies.

How do carbohydrates affect the brain?

As we said before, a healthy nutrition is the key for brain function. In fact, glucose plays a fundamental role in our body, especially for the brain. It forms the building blocks of carbohydrates and produces serotonin, which is a neurotransmitter that determines mood and anxiety.

Foods containing a lot of energy are, for example, rice and potatoes, but also fruit and vegetables, which contain minerals and vitamins, that’s why it’s so important to eat them.  Lactose is very important too, because It contains a particular type of sugar.

Our body breaks down carbohydrates in glucose, which is used by our brain to function, in fact without glucose, our brain cannot function correctly.

Nowadays, some scientists believe that sugar affects our brain and our behavior, but at the moment there isn't any relevant evidence to support this.

How do fats affect the brain?

Specific fats are very important to the brain as they are a key component in the structure of cell membranes and they play a role in the structure and function of neurons.

We know that approximately 60% of the brain is made up of omega-3 fats with DHA, which are found in fish and that are responsible for eye and mental development.

Omega-3 fats found in olive oil, oily fish such as salmon, herring and sardines are essential for brain development in the womb and early childhood. The majority of brain cells are developed before birth, with the remaining being laid down in the first year of life.

For this reason, omega-3 fats are essential during pregnancy and early childhood.

Besides, a high intake of these fats has been associated with a reduction in the development and progression of dementia.

So, are you going to change your eating habits?

It’s very important to know everything about your body health and what can affect it.

For a healthy diet, it is important to know how to balance the relationship between all kinds of food. It is not advisable to eliminate any kind of food from your own diet, but it is very important to follow a varied one and not to exaggerate with your favourite fa(s)t food!

We hope our article has been helpful and inspiring.

Traduzione

Come il cibo che mangi condiziona il tuo cervello

Sapevate che cibi, bevande e nutrienti condizionano il cervello in diversi modi?

In particolare, parleremo di carboidrati, grassi, caffeina, vitamine e minerali.

Ciò che si mangia e che non si mangia può fare la differenza nella salute del cervello e nel suo funzionamento: alcuni cibi possono proteggere contro patologie legate all’invecchiamento come Alzheimer o Demenza.

Seguire una dieta e uno stile di vita sani può fornire i nutrienti e le condizioni richieste per il cervello per lavorare al meglio delle proprie abilità. In particolare, la dieta mediterranea protegge la salute del cervello. La dieta consiste nel mangiare molta frutta, verdura, cibi integrali, noci, semi, oli salutari e grassi.

Come condizionano il cervello le vitamine e i minerali ?

Vitamine B, C, D, E e magnesio sono tutti essenziali per la salute e lo sviluppo del cervello. Gli studiosi hanno scoperto che una dieta ricca di vitamine e minerali della frutta e della verdura previene il rischio di sviluppare problemi cognitivi durante l’invecchiamento. Tiamina e vitamina E in particolare sono importanti per le cellule che trasmettono messaggi dai nervi. Invece, B6, B12 e vitamina C giocano un ruolo importante nel lavoro e nella formazione dei nervi.

Il magnesio migliora la plasticità neuronale, così che i nervi siano in grado di adattarsi e di evitare danni. Di conseguenza aiuta a migliorare la memoria, a combattere lo stress e la depressione ed è cruciale per la produzione di energia. Il magnesio si trova negli avocado, negli spinaci, riso integrale e noci.

Le vitamine B e le vitamine E, C e D giocano ruoli importanti nel mantenimento delle normali funzioni cerebrali. Inoltre, i membri della famiglia delle vitamine B e C sono essenziali per la produzione di energia.

Come condiziona il cervello la caffeina?

La caffeina è una delle sostanze psicoattive più comunemente utilizzate che si trova in una grande varietà di cibi e bevande.

In piccole dosi agisce sul sistema nervoso centrale per contrastare la stanchezza e accrescere l’attenzione. La caffeina contenuta nel tè può essere benefica per le funzioni cognitive negli anziani, ma può essere problematica per coloro che hanno difficoltà a dormire.

Studi epidemiologici hanno riportato migliore funzione cognitiva nei bevitori di tè e caffè di lunga data. Recentemente, gli studiosi hanno concluso che ciò fosse regolarmente associato a un minor rischio di contrarre il  Parkinson, la depressione e disordini cognitivi legati all’Alzheimer. Tuttavia, non è chiaro come e perché ciò avvenga.

Come condizionano il cervello i carboidrati?

Come detto  precedentemente, un nutrimento sano è la chiave del funzionamento del cervello. Infatti, il glucosio gioca un ruolo fondamentale nel nostro corpo, specialmente nel cervello. Forma gli elementi costitutivi dei carboidrati e produce serotonina, un neurotrasmettitore che determina l’umore e l’ansia.

Cibi che contengono molta energia sono il riso, le patate, ma anche frutta e verdura, che contengono  minerali e vitamine, ecco perché è così importante mangiarli. Anche il lattosio è molto importante, perché contiene un particolare tipo di zuccheri.

Il nostro corpo scompone i carboidrati in glucosio usato dal nostro cervello per funzionare, infatti, senza il glucosio il cervello non funzionerebbe correttamente.

Al giorno d’oggi, alcuni scienziati credono che lo zucchero condizioni il nostro cervello e il nostro comportamento, ma al momento non ci sono tesi rilevanti a supporto.

Come condizionano il cervello i grassi?

Determinati grassi sono molto importanti per il cervello, dal momento che sono una componente chiave nella struttura delle membrane cellulari e giocano un ruolo nella struttura e nel funzionamento dei neuroni.

Sappiamo che approssimativamente il 60% del cervello è composto da grassi omega-3 con DHA, che si trovano nel pesce e che sono responsabili dello sviluppo visivo e mentale.

I grassi omega-3 presenti nell’olio di oliva, nei pesci azzurri come il salmone, le aringhe e le sardine sono essenziali per lo sviluppo del cervello nell’utero e nella prima infanzia.

La maggior parte delle cellule cerebrali si sviluppa prima della nascita, mentre le restanti si definiscono nei primi anni di vita. Per questa ragione i grassi omega-3 sono fondamentali durante la gravidanza e la prima infanzia.

Inoltre un’alta assunzione di questi grassi è associata ad una riduzione nello svilupparsi e nel progredire della demenza.

Quindi, cambierete le vostre abitudini alimentari?

È molto importante conoscere tutto sulla salute del vostro corpo e su ciò che lo condiziona. Per una dieta sana, è importante sapere come bilanciare il rapporto fra tutti i tipi di cibo. Non è consigliabile eliminare alcun tipo di cibo dalla propria dieta, ma è molto importante seguire una dieta varia e non esagerare con il vostro fa(s)t food preferito!

Speriamo che il nostro articolo sia stato utile e stimolante.

(Alessia Bassoli, Alice Boni, Beatrice Ganapini, Giacomo Galluccio, Giada Marotta.  Classe 4Q, Liceo Linguistico Cattaneo Dall'Aglio)

Le altre lezioni di inglese.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48