Home Cronaca Anche “l’Associazione Auto storiche Toscana” ha scelto Cervarezza per una due giorni...

Anche “l’Associazione Auto storiche Toscana” ha scelto Cervarezza per una due giorni all’insegna del benessere

5
0

Continua il successo del pacchetto terme+soggiorno+escursioni, anche l'associazione di Campi Bisenzio (Fi) "Auto storiche Toscana" ha scelto il pacchetto presentato l'autunno scorso da una delegazione di Ventasso nel comune toscano.

Gli organizzatori Antonietta Piccioli e Ivano Billo, dopo un sopralluogo a maggio nella nostra zona, hanno confermato la loro presenza alla fine del mese di giugno.

Con un itinerario organizzato dallo Uit Museo del Sughero, il 29 sono arrivati sul crinale con al seguito gli amici e le loro splendide macchine d'epoca provenienti da più parti d'Italia.

Il primo impatto è stato subito positivo perchè ad attenderli c'era una deliziosa giornata di sole, il primo passaggio è stato con la guida Andrea Poletti alla Pietra di Bismantova, dopo una salita alla sommità del famoso "sasso" il gruppo si è poi ristorato presso la Foresteria San Benedetto per un pranzo e una meritata sosta, nel pomeriggio l'arrivo a Cervarezza alla pensione Al Monte gestito delle sorelle Cosetta e Donatella Gattamelati, depositati i bagagli è continuata la conoscenza di nostri luoghi in compagnia di Ornella Coli, il tutto all'insegna del turismo lento e del benessere.

Il primo approccio è stato con Irene Melloni dell'Antica acetaia Il Vascello del Monsignore, molte sono state le cose raccontate di questa antica lavorazione, tramandata dalla famiglia di Irene fino ad oggi, particolarmente apprezzate è stata la visita nel luogo dove sono stoccate le botti di aceto.

Gustosa poi è stata la visita al negozio del Caseificio del Parco collocato sopra al paese, infatti oltre al parmigiano reggiano ad attenderli c'era una stuzzicane degustazione di prodotti tipici.

Alla sera finalmente presso la pizzeria La Lanterna hanno potuto assaporare la cucina tradizionale locale, qui è avvenuto l"incontro con Eleonora Mappa dell'associazione "Gli amici del Ventasso", poi finalmente il meritato riposo dopo una prima giornata molto intensa.

La mattina della domenica è stata spesa per il benessere termale presso le Terme di S. Lucia, dove ad attendere i nostri gitanti per un saluto era presente  Gabriele Ferrari e la Dottoressa Rosanna Carbognani.

Non poteva mancare naturalmente una visita al Parco Avventura Cerwood, il parco più grande d'Italia, visita molto apprezzata dai due ragazzi presenti all'interno della spedizione.

Nel pomeriggio, dopo un pasto rigeneratore, il gruppo ha incontrato il Sindaco Antonio Manari, il ritrovo ha rappresentato l'occasione per uno scambio vicendevole di targhe e ricordi per suggellare questo gemellaggio informale.

Prima del rientro una piacevolissima ultima tappa al Parco dell'Arte di Talada, dove una parte del gruppo ha fatto la conoscenza dello scultore Giacomo Poletti e della moglie Giuseppina, apprezzando moltissimo le opere esposte e il magnifico parco.

La mini vacanza è stata molto apprezzata, i nostri giganti  hanno espresso il desiderio di ritornare prossimamente sempre alla scoperta del nostro territorio, che ricordiamo, molto può dare in termini di servizi, relax e splendidi paesaggi.

Le due giornate raccontate nelle immagini

Il video di saluto di Ivano e Antonietta

https://www.facebook.com/1433487256915254/posts/2297330717197566/

 

Articolo precedenteAndrea Dallari ancora sul gradino più alto del podio
Articolo successivoCarpineti in cammino: la presentazione domenica alla Corte di Monchio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.