Città Slow 2019: a Felina la biodiversità alla scoperta del mondo delle api

" …se l'ape scomparisse dalla faccia della terra all'uomo non resterebbero che quattro anni di vita..." (Albert Einstein)

 

Torna nell’ultimo fine settimana di luglio (venerdì 26, sabato 27 e domenica 28) il Festival Cittaslow di Felina, nel comune di Castelnovo ne' Monti, appuntamento che da ormai tanti anni caratterizza l’estate appenninica.

Il Festival sarà di nuovo dedicato alla Biodiversità: giunto ormai alla 18^ edizione, quest’anno porrà al centro in particolare le api, sottolineandone la centralità nel delicatissimo ecosistema ambientale, e il ruolo nella salvaguardia della diversità alimentare. Al Festival non mancheranno ovviamente tanti prodotti tipici, specialità enogastronomiche, spettacoli musicali, artistici e per bambini, occasioni di incontro e confronto che ne hanno costruito il grande successo negli anni.

Sull’iniziativa afferma il Sindaco di Castelnovo Enrico Bini: “Ancora una volta torna questa bella e importante manifestazione, che vive anche dell’impegno di tanti volontari felinesi che ringrazio, e che quest’anno ci chiede di riflettere su un tema che non è solo importante, è diventato urgente. Cambiamenti climatici e inquinamento stanno mettendo sotto forte pressione le api, che sono duramente colpite, e non si tratta solo di eventi lontani da noi. La nevicata tardiva di inizio maggio sul territorio appenninico, ad esempio, per gli apicoltori è stata drammatica e ridurrà fortemente la produzione di miele. Avere piena consapevolezza del ruolo delle api per l’intero ecosistema potrà aiutarci a salvaguardarle”.

Aggiunge Lucia Manfredi, assessore con delega alla Cittaslow: “Castelnovo appartiene al circuito delle Città del buon vivere da ormai 20 anni, e questo festival ha sempre affrontato temi di grande rilievo, partendo dalla valorizzazione del prodotti agroalimentari locali, dell’Appennino e del Parco nazionale, per arrivare a tematiche più ampie, come la biodiversità, l’attenzione alle coltivazioni particolari, l’appartenenza del territorio all’area Mab Unesco dell’Appennino e quest’anno saranno approfonditi i rapporti internazionali con altre Mab dell’area mediterranea. Il Festival ha raggiunto oggi una dimensione di rilievo nazionale, ed è un’occasione importante per Castelnovo, anche per consolidare i rapporti con altre Cittaslow italiane che partecipano direttamente o con loro aziende all’evento”.

Luca Ferri portavoce della comunità SlowFood Appennino Reggiano, spiega: “Siamo una serie di produttori di piccole realtà, che vogliamo far conoscere al vasto pubblico il nostro lavoro per sostenere la biodiversità del territorio montano. Promuoveremo anche alcuni interessanti laboratori sull’alimentazione e i prodotti tipici come farine antiche, allevamenti suinicoli, per comprendere la qualità di cibi di selezionati anche stranieri come il caffè”.

Infine per Chiara Borghi “Questa manifestazione ha anche un forte valore educativo e l‘associazione SlowFood promuove valori che per noi in Appennino sono basilari non solo in occasione del Festival, ma cerchiamo di applicarli tutto l’anno”. 

In Emilia-Romagna sono 13 le Città appartenenti alla rete del Buon vivere, e in provincia di Reggio oltre a Castelnovo Monti ci sono anche Novellara, Scandiano e Baiso: questi quattro comuni effettuano scambi di produttori e presenza di stand in occasione degli eventi che rientrano nel calendario CittaSlow.

L’EVENTO

"Come sarebbe il mondo senza le api" è una delle riflessioni che ritornerà in più momenti durante il festival, per accrescere la consapevolezza sul tema tra i visitatori di ogni età, che tradizionalmente affollano la manifestazione felinese.

Saranno gli stessi apicoltori attraverso allestimenti, curati direttamente da loro, a condurre il pubblico all'interno del "Giardino delle api”, un'area dedicata tra le varie proposte del festival. Saranno le immagini e i racconti degli apicoltori a far vivere da vicino le loro modalità di lavoro, a spiegare l'organizzazione perfetta di un alveare, le gerarchie, i ruoli e i mestieri ben definiti di ogni ape, dalla spazzina, alla guardiana, alla nutrice. Sarà una trasmissione diretta di conoscenze ma anche di emozioni.

Parallelamente si conosceranno potenzialità meno note delle api, come la loro funzione di indicatori biologici per il monitoraggio su livelli ambientali. Api in veste di sentinelle che possono dare indicazioni preziose sugli effetti inquinanti.

Nelle tre giornate inoltre verranno presentate cinque Riserve di Biosfera del Mediterraneo insieme alla riserva Mab Unesco dell'Appennino Tosco Emiliano, che scambiano dati, buone pratiche, conoscenze per la salvaguardia del settore apistico, e puntano insieme alla valorizzazione della biodiversità, e all’alta qualità dei mieli del mediterraneo.

Il programma prevede nella giornata di sabato 27 un incontro sull'analisi sensoriale del miele con l’esperto Andrea Tognetti, in collaborazione con AMI Ambasciatori del Miele, e a seguire la presentazione del progetto “Biomonitoraggio ambientale con le api” con la partecipazione di Gennaro Di Prisco, di Crea Agricoltura e Ambiente  e Annalisa Casali, della Società Agricola Api Libere.

Domenica 28 luglio la giornata si aprirà con l'intervento di Antonio Felicioli, docente dell'Università di Pisa, nell’ambito dell’incontro “Il giardino delle Api, come gioire della biodiversità”; nel pomeriggio è previsto un laboratorio di smielatura con Tiziana Sarti e Emanuele Carubbi. Infine la presentazione del libro “La rivoluzione delle api - Come salvaguardare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo”, con la partecipazione delle autrici Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga. Nel corso della presentazione sarà proiettato il docufilm “Hunger for Bees” di Silvia Luciani.

Di biodiversità parlerà anche la rete dei produttori della Comunità Slow Food dell'Appennino Reggiano, che saranno al Festival per trasmettere la biodiversità come bene comune, attraverso il loro mercato premiato con il brand “I Care Appennino” della Biosfera Unesco.

Biodiversità e cibo saranno al centro dei laboratori della “Scuola dei sapori – impariamo degustando” uno spazio che insegnerà ad andare oltre la superficie, per conoscere davvero ciò che mangiamo e che beviamo, di cui non sempre conosciamo la provenienza e non siamo in grado di cogliere le differenze tra prodotti di qualità e prodotti scadenti. L’obiettivo dei laboratori sarà fornire ai partecipanti gli strumenti per avere maggiore capacità di giudizio nello scegliere cosa mangiare, e acquisire qualche utile tecnica per imparare a cucinare meglio a casa. Sabato 27 luglio si parlerà anche di pizza, come farla in casa di alta qualità e digeribilità, guidati da Matteo Grisanti, della pizzeria “Non solo Pizza” di Felina, e anche di caffè, per scoprire la differenza tra arabica e robusta nel laboratorio condotto da Torrefazione Artigianale Mama Caffè di Vignola (MO). Domenica ci sarà un approfondimento sui salumi artigianali nel laboratorio condotto da Accademia Judices Salatii, ma ci sarà anche un confronto sui grani antichi e sul lievito madre, per imparare a fare il pane con l'aiuto di  Serena Gualtieri del Forno Gualtieri di Carpineti.

Al centro della manifestazione anche il tema dello spreco alimentare nell’incontro sabato 27 con Andrea Segrè docente di Politica Agraria dell'Università di Bologna , presidente di F.I.C.O. Centro Agroalimentare di Bologna che interverrà anche per presentare il suo ultimo libro “Il metodo spreco zero”. La serata proseguirà con il concerto dei “Riciclato Circolo Musicale” che si esibiranno con strumenti musicali realizzati con materiali riciclati.

Nell'arco dei tre giorni sarà inoltre presente la Strada delle Cittaslow, altre città del buon vivere che parteciperanno al Festival direttamente o attraverso le proprie aziende, con progetti dedicati al tema della biodiversità, e ancora le aziende aderenti alla Comunità dell’Appennino Reggiano di Slow Food, mostre, laboratori e naturalmente tante aree gastronomiche dove gustare i migliori prodotti tipici dell’Appennino e le specialità di altri territori ospiti dell’evento. Il Festival inoltre sarà animato da momenti culturali e spettacoli musicali.

PROGRAMMA
FESTIVAL CITTASLOW PER LA BIODIVERSITÀ 2019
venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 luglio
Tre giorni di buon vivere per scoprire la biodiversità intorno a noi, dai campi alla tavola, attraverso la musica e le parole promosso da
Comune di Castelnovo ne’ Monti con il patrocinio di Provincia di Reggio Emilia, Regione Emilia Romagna, Parco Nazionale dell’Appennino Tosco – Emiliano, Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano.LA BIODIVERSITA’ IN FESTA

IL GIARDINO DELLE API      Il Centro - via Fontanesi
Un'area dedicata al mondo delle api e al loro ruolo determinante nell'ecosistema. Gli stessi apicoltori realizzeranno una mostra con immagini riprese in diretta, dall'organizzazione dell'alveare fino alla smielatura. Lo sguardo si allargherà fino agli apicoltori del mediterraneo con la presentazione del progetto MEL delle aree Mab Unesco.
Attraverso mostre, filmati, laboratori sensoriali, presentazione di libri affronteremo il tema della centralità delle api.

COMUNITÀ SLOW FOOD DELL’APPENNINO REGGIANO     Piazza Zanni
Il cibo non solo diritto primario, ma elemento centrale nella tutela della salute, della salvaguardia ambientale dei territori e della loro storia, questi alcuni dei principi della rete dei produttori della Comunità Slow Food dell'Appennino Reggiano, che saranno al Festival per valorizzare la biodiversità come bene comune con il loro mercato premiato con il brand “I Care Appennino” della Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano.

LA SCUOLA DEL SAPORE: IMPARIAMO DE-GUSTANDO      Via Kennedy
Andare oltre la superficie. Non sempre conosciamo quello che mangiamo e che beviamo, non sempre sappiamo la provenienza dei cibi sulla nostra tavola, spesso non siamo in grado di cogliere le differenze tra i prodotti. L’obiettivo dei laboratori sarà fornire ai partecipanti gli strumenti per avere maggiore capacità di giudizio nello scegliere cosa mangiare, e acquisire qualche utile tecnica per imparare a cucinare meglio a casa nostra.
Laboratori a cura di Associazione Culturale La Fenice, produttori della Comunità Slow Food dell’Appennino Reggiano, Salumeria Zanelli.
MERCATO DEL CONTADINO DELL’APPENNINO REGGIANO e altre aziende agricole


LA STRADA DELLE CITTASLOW
percorso enogastronomico ed artistico delle Cittaslow
Saranno con noi le Cittaslow di: Abbiategrasso, Bazzano, Città della Pieve, Guardiagrele, Novellara, Orvieto, San Miniato, Suvereto e altre ancora…
LA PIAZZETTA DEL GIOCO
Dal grande “Gioco della Lumaca” ai giochi da tavola per bambini ed adulti, letture, incontri, laboratori...la piazzetta dove tutti sognano di giocare.
ARTISTI DELL’INGEGNO E OGGETTISTICA
EMOZIONI mostra collettiva di pittura
a cura di “Amici del Colore” di Castelnovo ne’ Monti
espongono: Annamaria Olivieri, Cristina Fontanili, Giliola Caselli, Giuseppina Paolini, Maria Pia Bruni, Margherita Taddei, Marisa Ferri, Tiziana Torri, coordinate dal Prof. Paolo Gandini
BABY CORNER – presso Baby Bee - via Fontanesi
Un punto di accoglienza per le mamme e i loro bambini per allattare e cambiare il pannolino.

Dove mangiare…
L’OSTERIA
La biodiversità in tavola, con la partecipazione dei produttori della Comunità Slow Food dell'Appennino Reggiano e la specialità della polenta stiada.
…QUELLI DI MEZZO…I CIBI DI STRADA
gnocco fritto, erbazzone di montagna, baccalà fritto, frittella di mele, frittelle di Parmigiano Reggiano, cappelletti fritti, panino con la salsiccia, hot dog artigianale, insalata di farro, patatine fritte, ciambelle, bomboloni, frutta di stagione...e tanto altro ancora
inoltre BIRRA ARTIGIANALE e VINI EMILIANI
e ancora al CENTRO SOCIALE e nei ristoranti del paese
*cerca nei menù le tante proposte senza glutine

VENERDI’ 26 LUGLIO 2019
ore 17.00
Apertura Festival
ore 19.00
Sfilata per le strade del paese della Banda Musicale di Felina e del Complesso Bandistico Fornovese “E. Zuffardi”
IL GIARDINO DELLE API - Il Centro - via Fontanesi
ore 19.15
INAUGURAZIONE DEL GIARDINO DELLE API
Saluto delle autorità, dell'associazione Apicoltori Reggiani, dell'area Mab Unesco e degli apicoltori della Comunità Slow Food dell'Appennino Reggiano
piazza Resistenza
ore 20.30
INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL CITTASLOW PER LA BIODIVERSITÀ
Saluto delle autorità
Concerto del Complesso Bandistico Fornovese “E. Zuffardi” diretto dal M° Francesco Zarba via Fontanesi – Il Centro
ore 17.30
Beach Volley piazza Zanni
ore 21.00
Fabio & Vale pianobar piazzetta Belvedere
ore 21.30
Dimensione Disco 70’s live in concerto

SABATO 27 LUGLIO 2019
ore 10.00
Apertura Festival
in strada
dalle ore 10.30
Musica di strada con la Civica della Banda Musicale di Felina e la Funkasin Street band
LA SCUOLA DEL SAPORE - cortile Salumeria Zanelli (via Kennedy)
ore 10.30
FACCIAMO LA PIZZA
come fare in casa una pizza di alta qualità e digeribilità, il lievito, l’impasto, le farine …e poi si mangia!
Laboratorio condotto da Matteo Grisanti, Pizzeria “Non solo Pizza”, Felina
Info: € 20,00 a persona, prenotazioni Monica Belli 347/8204491
ore 17.00
DAL CAFFÈ VERDE AL COTTO
scoprire la differenza tra arabica e robusta, assaggiare con un metodo alternativo, il caffè filtro freddo!
Laboratorio condotto da Torrefazione Artigianale Mama Caffè, Vignola (MO)
In omaggio a tutti i partecipanti 125g di caffè Bio macinato per Moka
Info: € 15,00 a persona, prenotazioni Monica Belli 347/8204491
IL GIARDINO DELLE API - Il Centro - via Fontanesi
ore 10.00
Apertura MOSTRA APICOLTURA e AREE MAB UNESCO
ore 16.00
MINI CORSO DI ANALISI SENSORIALE DEL MIELE
impariamo a degustare e a conoscere i mieli
con Andrea Tognetti in collaborazione con AMI (Ambasciatori dei Mieli)
ore 18.00
Presentazione progetto BIOMONITORAGGIO AMBIENTALE CON LE API
Gennaro Di Prisco, CREA - Agricoltura e Ambiente e Annalisa Casali, Api Libere  via Kennedy – Piazzetta del Gioco
ore 10.00 / 12.00 e ore 16.00 / 17.00 Grande “Gioco della Lumaca”
dalle ore 10.00
La tana del gioco a cura dell’Associazione “La Gilda dei Bardi”
ore 18.00
Presentazione animata del libro “La mirabolante macchina del volo” di e con Matteo Razzini (Edizioni Corsare) via Fontanesi – Il Centro
ore 15.00
Beach Volley  piazza Zanni
ore 21.00
Ruby Formentini Project  piazzetta Belvedere
ore 21.30 Surfin’ Claire and The Whisky Rockers rock anni ’50 e rockabilly piazza Resistenza
ore 21.00
LO SPRECO ALIMENTARE conversazione con ANDREA SEGRÈ docente di Politica Agraria dell'Università di Bologna presidente di F.I.C.O. Centro Agroalimentare di Bologna.
Presentazione del libro “Il metodo spreco zero” di Andrea Segrè
a seguire RICICLATO CIRCOLO MUSICALE in concerto

DOMENICA 28 LUGLIO 2019
ore 10.00
Apertura Festival in strada
ore 10.30
Musica di strada con la Large Street Band
LA SCUOLA DEL SAPORE - cortile Salumeria Zanelli (via Kennedy)
ore 10.30
I SALUMI NON SONO TUTTI UGUALI imparare a riconoscere un salume buono e la differenza tra salume artigianale ed industriale.
Degustazione guidata di salumi, artigianali, biologici di varie razze suine accompagnati da vini del territorio.
Laboratorio condotto da Accademia Judices Salatii.
Info: € 20,00 a persona, prenotazioni Monica Belli 347/8204491
ore 16.30
GRANI ANTICHI E LIEVITO MADRE
le farine e il lievito madre: faremo il pane, lo cuoceremo e lo porteremo a casa insieme a un vasetto di lievito madre.
Laboratorio condotto da Serena Gualtieri, Grani e Mani del Forno Gualtieri, Carpineti.
Info: € 20,00 a persona, prenotazioni Monica Belli 347/8204491
IL GIARDINO DELLE API - Il Centro - via Fontanesi
ore 10.00
Apertura MOSTRA APICOLTURA e AREE MAB UNESCO
ore 10.30
IL GIARDINO DELLE API, COME GIOIRE DELLA BIODIVERSITÀ
Antonio Felicioli, docente Università di Pisa
ore 16.00
LABORATORIO DI SMIELATURA
con Tiziana Sarti, Apicoltura “La Strega Rossa” e Emanuele Carubbi, Agricola Appennino
ore 18.00
LA RIVOLUZIONE DELLE API
Come salvaguardare l’alimentazione e l’agricoltura nel mondo
Presentazione del libro con la partecipazione delle autrici Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga.
Proiezione del DocuFilm “Hunger for Bees” regia di Silvia Luciani
via Kennedy – Piazzetta del Gioco
ore 10.00 / 12.00 e ore 17.00 / 19.00 Grande “Gioco della Lumaca”
dalle ore 10.00 La tana del gioco a cura dell’Associazione “La Gilda dei Bardi”
dalle 11.00 alle 12.00 “Un’ape” – laboratorio con sassi e fogli di giornale a cura della Biblioteca Crovi. A tutti i partecipanti verrà distribuito il “Vademecum degli amici delle api” tratto dal libro “Vita da ape” di Kirsten Hall
ore 16.00
S.O.S. Insetti Utili cercano Casa. Laboratorio a cura di Sara Laberenti dell’azienda agricola Varo di Valestra (max 20 partecipanti).
Giocando per strada con “Asmodee” a cura della Cartolibreria Casoli di Castelnovo ne’ Monti   via Fontanesi – Il Centro
dalle ore 10.00 Giochi sulla sabbia
dalle ore 14.00 Circuito bici per bambini   piazzetta Belvedere
ore 15.30 Elia Ferretti in concerto
ore 21.00 Randomize in concerto   piazza Resistenza
ore 17.00
RASSEGNA BANDISTICA GIOVANILE con la Banda Giovanile dell’Appennino Reggiano e la Small Band di Castel San Pietro Terme
ore 21.30 MERULO BIG BAND in concerto diretta dal M° Giovanni Picciati. Cantano Marilena La Grotteria e Valerio Carboni, presenta Manuela Catellani

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48