Sci d’erba, un modo diverso di fare sport a Schia

Lo sci d’erba è uno sport che si pratica scendendo su pendii erbosi con pendenza tra i 10 e 30%, e utilizzando al posto degli sci due attrezzi che si possono definire pattini cingolati o micro cingoli.

L’attrezzatura e completata utilizzando come nello sci: scarponi, bastoncini, guanti, casco. Sono consigliati para schiena, ginocchiere e gomitiere.

Inventato nel 1960 in Germania, oggi può essere approcciato da tutti con la facilità di utilizzo dei cingoli che hanno una lunghezza tra 65 e 75 cm utilizzati per i bimbi e lunghezza 80-110 cm per gli adulti.

Il gesto motorio è tecnicamente simile allo sci alpino, finalizzato a compiere più curve in conduzione.

La diversità sta nel modo di frenare, infatti, se con gli sci da neve è possibile utilizzare la "derapata" o lo "spazzaneve", nello sci d'erba per frenare bisogna effettuare una curva a 180 gradi, indirizzando gli sci in salita, riducendo così la velocità fino a fermarsi.

A Schia sulla pista denominata Campo Scuola, omologata per gare Nazionali, si svolge l’attività sull’erba, sia agonistica sia amatoriale.

Lo sviluppo crescente di quest’attività e da attribuire all’impegno e alla volontà di Luciano Bellini (consigliere regionale Fisi) e Massimo Pomi (coordinatore Regionale per lo sci d’erba) con l’obbiettivo di realizzare nel prossimo futuro a Schia un Centro di Sci d’Erba, gestito da personale qualificato, con la presenza di Maestri Specializzati e, non ultimo, di impianti di risalita.

Ogni anno è in programma una  manifestazione con gare Nazionali di slalom speciale e di slalom gigante.

Quest’anno le date stabilite sono sabato 31 agosto con uno slalom per tutte le categorie e domenica 1 settembre con uno slalom gigante per tutte le categorie.

Le Società Team Parmaneve e lo Sci club Schia Montecaio, appartenenti alla Federazione di sport invernali sono gli organizzatori della manifestazione supportati dalla Stazione di Schia.

A breve sul sito www.parmaneve.it saranno pubblicate la locandina dell’evento e il regolamento dettagliato.

Luciano Bellini

Luciano Bellini come vede il futuro di questo sport a Schia?

Vedendo il gradimento direi che è in crescita in particolare nel nostro territorio.

In quale periodo si pratica, avete previsto dei corsi?

Il periodo è da quando non c’è più neve a quando rinevica, quindi per Schia da maggio a novembre. I corsi al momento saranno solo in alcune giornate in via di organizzazione. Per il prossimo anno contiamo di aprire tutti i week end, nei mesi da giugno a settembre, e saranno disponibili anche uno o due maestri con la possibilità di noleggiare l'attrezzatura presso il negozio di Doriano Sport.

Facebook Biosfera Appennino

MaB Appennino tosco-emiliano

Leggi Apenninus

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48