Ventuno fungaioli sanzionati dai Carabinieri Forestali sul crinale Reggiano

Multe per circa 700 euro quelle elevate dai carabinieri forestali che sequestrano una quarantina di chili di funghi porcini.
Dalla fine di settembre stanno rispuntando i funghi in diverse zone della Provincia, soprattutto nei boschi e nei prati dell’Appennino reggiano presi d’assalto dagli appassionati di queste delizie, in particolare del Boletus Edulis, il cosiddetto porcino.

Nonostante l’attenzione e prudenza richieste anche nel rispettare i giorni di divieto ed i limiti di quantità oltreché il possesso del tesserino, molti appassionati, ben 21 negli ultimi giorni, sono stati sanzionati dai Carabinieri delle stazioni Forestali di Busana e Castelnovo ne' Monti che a conclusione di una mirata attività di controllo sulla raccolta dei funghi epigei, effettuata nel comune di Ventasso (Re) hanno elevato 21 verbali di sanzioni amministrative di importo complessivo pari a 690 euro, eseguendo complessivamente 17 sequestri amministrativi di funghi appartenenti prevalentemente al genere dei porcini per un totale di 37 chili. Complessivamente i Carabinieri delle stazioni Forestali di Busana e Castelnovo ne' Monti hanno proceduto al controllo di 200 persone negli ultimi giorni, delle quali 21 sanzionate per aver superato il limite di raccolta o per essere andate a funghi epigei sprovvisti di tesserino di autorizzazione.

I Carabinieri ricordano che le modalità di raccolta dei funghi sono ben stabilite da apposite normative e dalle deliberazioni degli enti competenti (Provincia, Parco nazionale, Comuni del crinale e Comunità montana) ed è obbligatorio per tutti avere ed esibire i permessi di raccolta.

Si tratta dei primi risultati di una mirata e serrata attività di controlli che i carabinieri forestali reggiani proseguiranno anche nei prossimi giorni al fine di assicurare il rispetto nella raccolta dei funghi.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Brillante operazione, ora i cittadini onesti possono dormire sonni più tranquilli.
    C’è stato almeno qualche beneficio per l’ambiente ?
    Recentemente ho percorso un tratto di sentiero Spallanzani che corre lungo una strada di campagna: si inciampava letteralmente nella plastica! Non ho mai sentito di multe elevate per abbandono di rifiuti. Ad altri lettori le loro riflessioni.

    P.G.

    Rispondi
  2. …sarò schedato come cattivo cittadino, ma non sono entusiasta dell’operazione segnalata nell’articolo. Vado a funghi da quando ero piccolo e ora non concordo sulla necessità di avere regole (…e multe) anche per la raccolta dei funghi. Concordo sulla necessità di regole e controlli che siano mirati al rispetto del bosco e della montagna, ma le regole sulla raccolta funghi mi sembrano ‘solo’ una nuova tassa!!

    Carlo

    Rispondi
  3. Considerando la moltitudine di fungaioli che si sono avvicendati nei boschi, 700 euro sono pure pochi. D’altra parte il personale che dovrebbe controllare si limita a poche persone su un territorio vastissimo. Le regole vanno rispettate, il mio tesserino mi permette un limite di peso di 5 kg. e quando reputo di essere vicino a tale limite, mi fermo. Solo 2 volte ho sforato di mezzo kg. Che senso ha raccogliere 10, 20 kg. fare 2 viaggi a portare i funghi alle auto e tornare nel bosco. E’ così tanto difficile attenersi alle regole e lasciare qualcosa agli altri? E poi tutta quella gente che va di notte che il bosco sembra la luminaria del santo patrono, oppure tutti quelli che percorrono senza permesso con fuoristrada le carrareccie forestali con divieto di transito per finire a tutti quelli che raccolgono funghi sottomisura per metterli sotto olio. Ci sono tanti fungaioli rispettosi delle leggi e dell’ambiente, ma specialmente dopo che si è sparsa la voce della “Grande buttata”, arriva di tutto e allora si incominciano a trovare rifiuti abbandonati, funghi divelti a tappeto ecc. Per me, ben vengano le multe a chi non si attiene alle regole.

    giuliano

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48