Commuove anche il pubblico del Duomo di Milano il ballo dei papà con le piccole allieve

Alla fine il ballo dei papà ha rapito anche il pubblico milanese. E ha messo assieme la delicatezza delle piccole allieve con l’eleganza dei padri che, dopo il successo dello scorso aprile, hanno replicato a Milano.

Si tratta della trasferta milanese, dello scorso sabato 2 novembre, effettuata dal Centro Danza Appennino (CdA), di Francesco Melillo e Mimmo Delli Paoli.

Un impegno importante in un teatro prestigioso, il Teatro Dal Verme, nel cuore storico di Milano, a pochi passi dal Duomo e dal Castello Sforzesco.

L’appuntamento era già stato fissato lo scorso aprile, in occasione del Concorso di Danza “Crazy Dance Contest”, dove il Centro Danza Appennino, oltre ad aggiudicarsi diversi premi, era stato invitato a Milano con il balletto che vede impegnati i papà e le allieve del Corso Fucsia, balletto che in quell’occasione ha vinto il Premio speciale e la menzione d’onore, oltre ad essere poi stato designato come coreografia di apertura dell’edizione autunnale del “Crazy Dance Contest”.

 

Pure in teatro a Milano, l’esibizione ha strappato applausi a scena aperta, con tanta commozione che si leggeva sui volti delle persone presenti in teatro; e “dulcis in fundo”, a seguire, c’è stato un Flash Mob, in prossimità della Piazza del Duomo dove tantissime persone, presenti in strada, hanno potuto ammirare e seguire la performance dei papà e delle allieve del CdA, diretti e coreografati dal maestro Francesco Melillo. Grande soddisfazione del presidente del CdA Mimmo Delli Paoli, che ha così commentato: “Questo nuovo anno accademico è partito con il botto, ad maiora!”

Ed ora l’appuntamento si sposta a Parma, nella cornice del Teatro Regio, dove il 13 novembre, alle ore 20.30, il CdA prenderà parte ad una importante rassegna di danza, “Danzastorie 2019”.

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Anch’io mi sono commossa, molto brave le bimbe e bravissimi i papà che coraggiosamente si sono messi in gioco, anche questo vuol dire essere papà

    Elda Zannini

    Rispondi
  2. Davvero piacevolissimo e rincuorante

    Graziella Salterini

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48