Facebook e carabinieri di Collagna risolvono furto auto: una denuncia

Un post pubblicato su facebook che raccontava del furto della sua auto e condiviso da oltre 200 persone ha permesso di ritrovarla in un parcheggio.

Le successive indagini dei carabinieri di Collagna, supportate dall’analisi del video di una telecamera, hanno portato all’identificazione del ladro che in caserma messo davanti all’evidenza dei fatti ha ammesso il furto.

Questa la premessa della vicenda che ha visto i carabinieri della stazione di Collagna denunciare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 39enne artigiano reggiano chiamato a rispondere del reato di furto.

L’origine dei fatti la notte dei festeggiamenti di Halloween quando veniva rubato un fuoristrada Mitsubishi Pajero parcheggiato in via Ugo La Malfa del comune di Castelnovo ne’ Monti.

Del furto se ne accorgeva la proprietaria poco prima delle 3.00 quando, uscita da casa per andare a riprendere le figlie in una discoteca fuori paese, si accorgeva che ignoti ladri le avevano sottratto il mezzo.

Dopo aver formalizzato la denuncia pubblicava un post su Facebook, che otteneva oltre 240 condivisioni, esternando il suo disappunto. La diffusione sul social della notizia, portava un giovane a notare l’auto rubata parcheggiata in una via della municipalità di Cervarezza consentendone il recupero da parte dei carabinieri tempestivamente informati.

I primi accertamenti dei carabinieri permettevano di individuare una telecamera di video sorveglianza che inquadrava il parcheggio dove era stata abbandonata l’autovettura dopo il furto. L’esame dei video congiunto all’acquisizione di preziose testimonianze portava i carabinieri a rivolgere le attenzioni investigative all’odierno indagato che convocato in caserma ammetteva le proprie responsabilità. Ha giustificato il furto riferendo che, rimasto senza un passaggio per tornare a casa dopo i festeggiamenti di Halloween e complice l’uso smodato di alcolici, aveva rubato l’auto poi utilizzata anche per dare un passaggio ad un amico risultato completamente estraneo al furto.

Il 39enne veniva quindi denunciato e l’auto recuperata veniva restituita alla derubata.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.




Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48