“Ripristinare il servizio di ginecologia h 24 al S.Anna”: lo ripropone il consigliere Maioli

Riceviamo dal consigliere comunale di Castelnovo ne' Monti Luca Maioli e pubblichiamo

Nei giorni scorsi il comitato Di.Na.Mo. ha chiesto alle forze di opposizione e di maggioranza se vi siano aggiornamenti sull'impegno preso dal nostro Comune lo scorso anno, riguardo alla richiesta di reintroduzione del servizio di ginecologia h24 nel nostro ospedale.

Essendo un tema a noi molto caro, dato che nella scorsa legislatura abbiamo portato l’ODG del comitato in discussione in Consiglio Comunale nel dicembre 2019, siamo ora a formalizzare una richiesta di aggiornamento per il prossimo Consiglio.

Ho protocollato una interpellanza dove chiedo al Sindaco di aggiornare la cittadinanza sull'impegno che aveva preso di richiedere il ripristino immediato del servizio presso l’Ausl di Reggio Emilia, così come di fornire i documenti inerenti tale richiesta ufficiale che doveva essere fatta dal nostro Comune.

In questi giorni abbiamo assistito al solito teatrino pre-elettorale dove tutti parlano di riaprire il punto nascita (inclusi queli che lo hanno chiuso), di riportare servizi vitali nel nostro territorio…etc. etc….fiumi di parole e promesse che siamo abituati a sentire da decenni. Ora vogliamo sapere se alle parole seguono anche i fatti e se si rispettano gli impegni presi con i cittadini in Consiglio, perché i fatti ed i documenti servono più di mille parole.

Invito anche le altre forze di opposizione a sottoscrivere la nostra interpellanza perché siamo tutti figli della nostra terra e queste questioni non hanno e non devono avere colore politico, ma devono essere interesse di tutti.

Luca Maioli (M5S C.Monti)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

5 Commenti

  1. Mi dispiace commentare il mio amico Luca Maioli, ma avendo lui scelto di rimanere a sostenere quello che rimane del Movimento 5 Stelle, non posso non commentare….nulla di personale, comunque. Ormai è evidente a tutti (anche al cittadino più disinteressato o sprovveduto) che certi argomenti tornano alla ribalta solo in concomitanza di appuntamenti elettorali. In effetti facciamo un ragionamento: se avessero già risolto problemi come la riapertura del punto nascite, cosa dovrebbero proporci per accattivarsi il nostro voto? A Luca Maioli faccio i miei complimenti perchè riesce ancora a credere a certe favole. Io, e penso anche tanti altri cittadini, non riesco più a fare atti di fede su questi argomenti.
    Cordiali saluti e Buon lavoro

    Dott. Cavana Roberto

    Rispondi
  2. Caro Roberto,io ho scelto di rimanere a sostenere il Movimento 5 stelle,per rispetto alle persone che CI hanno votato alle elezioni comunali. Non mi sembrava giusto deluderle. E’ vero che tante cose sono successe dopo le elezioni comunali,ma io,nel mio piccolo,voglio rendermi utile per Castelnuovo e per la nostra stupenda montagna. Ho sempre avuto un grosso difetto: se decido di fare una cosa o la faccio bene o non la faccio. L’impegno preso anche se non sembra,è molto impegnativo,ma so’ che potrà essere utile nel tempo. Cerco di essere collaborativo con tutte le forze politiche per il bene del paese,perchè credo che con il dialogo,l’impegno e il rispetto, si potranno raggiungere importanti traguardi.
    Inoltre Roberto,non credo alle favole. Credo però nelle cose giuste. Credo ai diritti delle persone e al buon senso che spesso in politica ho notato mancare.Credo nella battaglia fatta in questi anni per il punto nascite dai comitati e dalle forze politiche della montagna,per difendere il PRIMO diritto che ci spetta nella vita!
    Un passo avanti importante per ora è stato fatto sul punto nascite e guarda caso grazie al lavoro di persone che proprio come me,non si sono arrese davanti agli ostacoli trovati. Aspettiamo altri sviluppi,dopo di che, valuteremo se le parole dette dai ministri sono semplicemente favole come dici tu o fantastiche realtà.

    A presto,

    Luca Maioli

    Maioli Luca

    Rispondi
  3. Mi sembra che il ragionamento del dott. Cavana non manchi di logica, se stiamo ai fatti, i quali sappiamo per solito contare molto più delle parole, e delle promesse, specie quelle che ascoltiamo nei giorni che precedono le elezioni, e tenuto altresì conto che qui c’è stato tutto il tempo perché potessero arrivare i fatti, che però non si sono visti se anche Maioli si trova oggi a dire “ora vogliamo sapere se alle parole seguono anche i fatti”.

    P.B. 14.01.2020

    P.B.

    Rispondi
  4. P.B,infatti non ho detto che il ragionamento di Cavana manca di logica. Quello che voglio dire è che questa volta si sono molto sbilanciati i nostri politici sui punti nascita. Io sono stato il primo a dire che il discorso non doveva diventare semplicemente uno strumento elettorale per prendere voti. È stato ribadito anche al ministro Sileri durante la sua visita e lui si è preso l’impegno di studiare la situazione per cercare di risolverla. Non ha detto né come né quando ci avrebbe dato una risposta. Ora qualcosa si è mosso,la notizia è arrivata e io spero che vengano mantenute certe dichiarazioni e promesse fatte. Tutto qui. Ora tocca a loro passare ai fatti!

    Maioli Luca

    Rispondi
  5. E’ sicuramente legittimo che Maioli senta di poter esere speranzoso perche’, a suo vedere, qualcosa si e’ mosso, ma e’ altrettanto legittima, e forsanche un pochino di più, e comunque disincantata, la posizione di chi invece non nutre più alcuna fiducia in proposito, avendo l’impressione che i nostri “governanti” locali e regionali, in tutti questi anni , non siano riusciti a maturare un’idea sul da farsi, o non abbiano voluto farlo, passando dalla chiusura del Punto Nascita a successivi ripensamenti, almeno a parole, senza poi trovare pero’ il modo sul come “rimediare” alle loro precedenti scelte – tanto che sentiamo parlare ancora di documenti, progetti, ecc… – il che può’ autorizzare ad essere tuttora piuttosto scettici (a differenza dell’ ottimismo, pur se cauto, di Maioli).

    P.B. 15.01.2020

    P.B.

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48