Home Cronaca A Carpineti con le “Mamme da legare” di Valestra si riportano i...

A Carpineti con le “Mamme da legare” di Valestra si riportano i bambini in strada

29
1

“In questo Paese i bambini giocano ancora per strada. Attenzione: rallentare!” leggendo questo chi avrà ancora il coraggio di pestare il piede sull'acceleratore?

Questa raccomandazione imperativa è scritta in rosso e appare bene in evidenza sui cartelli appena installati dall’Amministrazione comunale di Carpineti in alcune località del paese matildico, tra le quali Montelago e Valestra.

La proposta è arrivata da un gruppo di famiglie della frazione di Valestra, “Mamme da legare”, raccolta e sostenuta immediatamente dall’assessore Giorgia Borghi: una giovanissima e dinamica amministratrice vent’enne con delega alle Politiche giovanili, turismo, promozione e sviluppo del territorio.

"L’iniziativa è di notevole interesse per il territorio carpinetano e vuole valorizzare e rinvigorire la socialità dei luoghi, richiamando i valori di comunità molto solidi come del resto lo sono stati in passato, quando proprio i bambini potevano permettersi di giocare in strada in tutta tranquillità", commentano dall'amministrazione comunale. Due calci a un pallone, qualche corsa a piedi o in bicicletta che al massimo potevano comportare qualche “sbucciatura” a un ginocchio o a un gomito ma nulla di più. Ma soprattutto si poteva contare sempre sull’occhio indiscreto e vigile di genitori e non, adulti che garantivano libertà e sicurezza ai più piccoli che nel frattempo crescevano conoscendosi, frequentandosi, apprezzando le bellezze dei luoghi nei quali oggi le “Mamme da legare” intendono crescere i propri bambini.

Le frazioni di Carpineti, pur dotate di spazi e strutture ad hoc, continueranno ad essere utilizzate ma l’idea di “riconquistarsi” la strada offre alle famiglie un tratto di vitalità da riscoprire.

"Quanto alla strada, è vero: alcuni decenni fa il traffico di automezzi non era quello di oggi ma con i dovuti accorgimenti, a partire dai segnali stradali, è auspicabile non vi sia nulla da temere" è il commento di un cittadino che plaude all'iniziativa. E le mamme, su Facebook, hanno commentato: "Un piccolo traguardo raggiunto". 115 condivisione del post nella rete.

 

1 COMMENT