Home Homepage La biblioteca dona le cassette VHS, segno dei tempi che cambiano

La biblioteca dona le cassette VHS, segno dei tempi che cambiano

24
1

Grosse, ingombranti eppure così affascinanti. Le videocassette VHS hanno segnato la mia infanzia e quella delle generazioni vicine alla mia. Quando ero piccola, io e miei fratelli, avevamo un'intera credenza in salotto con i titoli del cartoni animati e serie tv più viste: un centinaio di titoli della Walt Disney, decine di cartoni animati e documentari in lingua straniera.

Ogni pomeriggio, finiti i compiti, era un rito fare merenda in compagnia di quelle vecchie cassette, che rischiavano di rompersi a causa dell'usura del tempo e andavano maneggiate con molta delicattezza.

Ancora oggi ricordo le decine di VHS su cui mio padre incideva le registrazioni preferite: sport, tribune elettorari, film. Era sempre il momento di registrare qualcosa e di premere il tasto rec del telecomando. Del resto i programmi non si potevano vedere on demand e guardare la propria serie preferita era un rito al quale sottrarsi solo in rari casi.

Le nuove generazioni non conosceranno mai l'importanza del "contenitore", rispetto al contenuto. Non sapranno mai cosa significa rompere il mangianastri e registrare dalla parte sbagliata della cassetta. Quante volte ho cancellato registrazioni importanti e quante volte abbiamo sbagliato ad impostare il timer dell'orologio. Ora mi accorgo che tutto quel materiale, ore e ore di girato, è diventato inutile. Occupa spazio in cantina ma nessun componente della mia famigia vuole liberare le mensole.

Oggi, semplicemente con un click, possiamo vedere gli stessi titoli che custodivamo gelosamente allora. Ma a che prezzo? Il prezzo da pagare potrà sembrare futile, ma  vedere un film in streaming ci abbia fatto perdere la ritualità e il piacere unico che solo una vecchia credenza in salotto con i suoi cimeli poteva dare.

Una riflessione nata dopo l'annuncio della biblioteca comunale “Raffaele Crovi” di Castelnovo che ci avvisa della volontà di donare un certo numero di videocassette VHS. Se qualche cittadino fosse interessato ad averle gratuitamente, può contattare la biblioteca telefonando al numero 0522 610204 o scrivere a [email protected]nemonti.re.it, così da avere l’opportunità di visionare i titoli a disposizione entro il 15 marzo 2020.  

Articolo precedenteCarpineti, genitori e bimbi assieme per la biscottata pro asilo parrocchiale
Articolo successivoDa 2 a 105: i Lusoli di San Salvatore

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.