Coronavirus: è l’ora dei party online

Tutti noi ci ricordiamo i party e i concerti organizzati per Pasqua e primavera in tutto l’Appennino. Musica alta, aperitivi e chiacchiere con amici che non vedevi da anni erano gli ingredienti indispensabili per rendere queste serate indimenticabili.
Partendo da questi presupposti è nata l’idea vincente di DJ Joppa, molto conosciuto in Appennino, e la sua spalla tecnica Marck Cheru, di organizzare in pochi giorni una serie di eventi “live” su Facebook, seguiti da centinaia di persone, a base di buona musica ed interazioni social.

“L’idea - racconta Joppa – si è sviluppata pensando alle dirette mixate che facevo in radio negli anni 80’ con i vinili e 4/5 anni fa con mio figlio Manuel. Siccome oggi è un momento in cui siamo obbligati a stare in casa… ho pensato di coinvolgere le persone dalle loro stanze e far passare una bella serata per distrarsi, come facevamo fino a 2 mesi fa suonando nei locali. Io c’ho messo la musica, mentre a livello tecnico/web ho chiesto l’aiuto di Marco Cherubini, esperto di social media e marketing manager di professione”.

In un paio di giorni i due sono riusciti a organizzare due dirette per il ponte di Pasqua e Pasquetta, entrambe molto seguite. Il giorno di Pasqua hanno interagito più di 2000 persone e il giorno dopo 1770, con un volume totale di quasi 4000 interazioni (tra mi piace, cuoricini, faccine e commenti).

Le dirette Facebook si tengono tutte allo stesso orario per un’oretta, dalle 21.15 alle 22.15. Chi partecipa, oltre ad ascoltare della bella musica, commenta e scrive in base alle proposte musicali che sono state richieste via Messenger, Whatsapp e cellulare a Dj Joppa, che trova nella vocalist di Castelnovo ne’ Monti Giulia Lirani, un’ulteriore valida alleata, nel coinvolgere i follower.

“Abbiamo ricevuto in 3 giorni, oltre un centinaio di richieste per brani dedicati – spiega Marco -. La cosa bella di questa esperienza è che finalmente la gente torna a comunicare e a parlarsi, invece che stare soltanto al bancone o nascosta tra chat, profili e app del telefono. Sembra paradossale ma c’è molta più interazione tra le persone che durante una festa nella vita reale”.

Altro dato rilevante è l’età dei partecipanti, che hanno in media tra i trenta e quarant’anni.
“Il nostro obbiettivo è dare continuità ai #partylive e di renderli sempre più efficienti. Purtroppo, con tante persone che si collegano, ci sono stati piccoli intoppi che cercheremo di migliorare nei prossimi giorni, sperimentando anche piattaforme accessibili senza un account di Facebook”.

“Ogni serata - spiegano - ha un tema specifico per coinvolgere i nostri follower, che non si basa sui nostri interessi, ma nasce direttamente dalle richieste dei partecipanti; così renderemo la vita più difficile a chi tenta di replicarci e coglieremo le idee creative dei nostri partecipanti”.

E quando sarà la prossima serata?
“Già questa sera (16/04) sulla pagina @Paradise Eventz alle ore 21.15 faremo una serata per raccontare i locali storici dell’Appennino in cui ci siamo innamorati per la prima volta e dove abbiamo dato i nostri primi baci.
Verrà creata una grande chat, dove la gente parla e chiacchera sul tema deciso. E questo può avvenire in tutto l’Appennino, senza muoversi da casa” concludono. Buona musica e tante risate per tutti.

>(LINK) https://www.facebook.com/paradiseventz/posts/2628467960811676

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48