Il Pd: “Autorità di Casina assenti alla comm. della Bettola”. Repliche dei sindaci: “Polemiche strumentali, c’erano problemi di posti di cui erano informati”

Denuncia del gruppo Pd di Casina che lamenta l'assenza delle autorità casinesi alla commemorazione della Bettola. "Martedì 23 giugno 2020 si è celebrato il 76° Anniversario dell’Eccidio de “La Bettola”, uno dei più efferati atti compiuti dai nazi-fascisti in Italia. Persero la vita 32 civili - scrive il gruppo Pd di Casina -. Alla commemorazione hanno partecipato insieme ai sindaci dell'Unione Colline Matildiche e i sindaci di Scandiano, Villa Minozzo e Carpineti, il presidente della Provincia Giorgio Zanni e l’assessore regionale Alessio Mammi".

Quini l'accusa: "Siamo dispiaciuti che a questa importante ricorrenza non abbia partecipato nessun componente dell’Amministrazione Comunale di Casina, ad eccezione dei Consiglieri di minoranza del gruppo 'Per Casina'".

Concludono: "Ci sarebbe piaciuto vedere la vicinanza anche solo simbolica con la presenza del Gonfalone, perché l'anti-fascismo è un valore che appartiene a tutti! Sarebbe stato un piccolo e apprezzabile gesto per dimostrare cosa significhi condividere il peso della memoria, affinché non si dimentichi mai questa triste pagina di storia".

AGGIORNAMENTO

Sulla vicenda intervengono anche i sindaci coinvolti. Stefano Vescovi, sindaco di Vezzano sul Crostolo: "Spiace molto che il Pd di Casina abbia strumentalizzato in maniera inopportuna la vicenda. Il mio ufficio stampa contattando i consiglieri aveva spiegato che, alla luce delle restrizioni sanitarie in atto, al massimo sarebbe potuto venire un solo consigliere. I posti contigentati erano 48 a sedere e quindi non potevo chiamare tutti i sindaci della Provincia, dovevamo lasciare spazio ai cittadini. Alle Unioni - per quella montana era presente Tiziano Borghi ndr - avevo allora chiesto di mandare un solo rappresentante e, comunque, il presidente della Provincia, Zanni, avrebbe rappresentato tutti i sindaci. Ho apprezzato che i sindaci abbiano capito la problematica. Questa polemica è inutile non costruttiva e, soprattutto, i consiglieri erano a conoscenza delle restrizioni".

Analoghe parole di Stefano Costi, imputato per l'assenza dal Pd: "Per dovere di cronaca, come richiesto dal sindaco di Vezzano Stefano Vescovi, vista la problematiche legata al virus Covid 19, l'amministrazione comunale di Casina non ha partecipato alla commemorazione dell'Eccidio della Bettola essendo rappresentata dall'Unione. L'invito (vedio qui La Bettola 2020_Diretta FB Sindaci), per altro, era per tutti di partecipare ad una diretta Facebook dell'evento. Non ha partecipato unicamente per questo motivo e non assolutamente per volontà di non dimostrare 'vicinanza, che per noi non è mai simbolica, pienamente convinti che l'antifascismo debba essere, come affermano nell'articolo, un valore di tutti che certo si poteva dimostrare con la presenza del Gonfalone, per altro non indicata visto il momento, ma non sicuramente simbolica... e certamente con profonda riconoscenza".

Infine, la controreplica del Circolo Pd di Casina: "Dispiace passare per polemici o per coloro che vogliono strumentalizzare l'accaduto.  Siamo veramente dispiaciuti che il golfalone di Casina quest'anno non fosse accanto a quello di Vezzano perché il nostro Comune ha molto da ricordare di quella notte di 76 anni fa e molto da condividere in questa triste celebrazione. I due Comuni condividono  proprio 'quel ponte'. Riteniamo sia  irrinunciabile la presenza del Gonfalone e dell’Amministrazione ogni anno durante le celebrazioni di commemorazione. In merito alla comunicazione, siamo molto delusi dal non aver ricevuto nulla, né dal Comune di Casina né dal sindaco Vescovi. Non capiamo a quali consiglieri si riferisca la sua nota su Redacon, non avendo ricevuto nessun invito formale o chiarimento in merito alle modalità di celebrazione di cui parla. L'emergenza Covid non può e non deve farci dimenticare un pezzo così importante della nostra storia, sarebbe un altra tragedia portata dal virus. L'eccidio della Bettola rappresenta una delle pagine più buie del passato ed il nostro auspicio è che nulla ne offuschi il ricordo. Lo dobbiamo ai nostri figli, ed ai nostri nonni".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. “Certe” persone dovrebbero, a nostro parere:
    1) Informarsi meglio (vedi disposizioni governative vigenti!), prima di pubblicare
    denunce, al solo scopo di sollevare polemiche preelettorali (utilizzando tragedie)
    per avere visibilità;
    2) Se poi è la visibilità che interessa allora dovrebbero anche “politically correct”
    firmarsi e metterci la faccia!

    Italo Montano

    Rispondi
  2. gle eccidi ci sono oggi da commemorare…

    1963

    NOTA DELLA REDAZIONE: Il commento, per quanto pubblicato, è fuori luogo, non essendoci oggi, fortunatamente, nulla di vagamente paragonabile alla brutalità pepretata all’epoca alla Bettola, nemmeno in senso metaforico.

    Rispondi
  3. Il PD di Casina, dopo non aver fatto un briciolo d’opposizione in questi 4 anni, ora si ritrova a fare sterile polemica quando capita. Si veda anche il discorso del piazzale. Sicuro che, se Costi avesse partecipato, qualcuno avrebbe avuto da ridire, chissà, magari sul colore della mascherina. Se la vostra campagna elettorale inizia cosi, allora chi amministra può dormire sonni tranquilli.

    Simon

    Rispondi
  4. D’accordo con la Redazione che vi sono assimilazioni e paragoni improponibili, anche per i differenti contesti storici, ma pure chi ha sollevato la questione – lamentando “l’assenza delle autorità casinesi alla commemorazione della Bettola” – dovrebbe adesso ricredersi, dopo la precisazione fornita dai due Sindaci, e riconoscere che gli “assenti” avevano motivo per non essere fisicamente presenti a questa ricorrenza.

    P.B. 28.06.2020

    P.B.

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48