30 scatti a un dito dal Cielo. 30 volte grazie al Cai Canisciolti di Cavriago

Terminato il lockdown hanno deciso di salire in quota, “armi e bagagli” in spalla, e sistemare i sentieri del crinale. Loro sono quelli del Cai Canisciolti di Cavriago, il gruppo di camminatori presieduto da Simone Catellanini, che ha dedicato più di una (faticosa) uscita, divisi per più gruppi, per garantire la corretta manutenzione dei tanti sentieri sempre più battuti da turisti e camminatori nella parte più alta dell’Appennino.

Nelle loro mani pali, frecce, vernice e… sudore a beneficio della collettività.

Gli scatti riproposti qui in galleria spaziano dal Sentiero Pincelli (605b) ai sentieri di zona Lamalite, dal sentieri 621 (che da Peschiera Zamboni arriva a Monteorsaro, prosegue sul Passo della Croce), al 621B (che da Monteorsaro porta al Monte Prampa e si collega con il passo della croce fra Prampa e Cisa), al 617A sul bellissimo sentiero inaugurato da poco dalla Proloco di Febbio ora sentiero Cai ufficiale (da Pianvallese, passa dalla seggiovia a 1500 mslm termina incrociando il 617 appena sotto lo Spallone della Contessa), sino al 619 dalla Peschiera Zamboni alla sorgente sotto allo Spallone della Contessa.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Un grande BRAVI ai Canisciolti
    E un grande grazie per le belle foto.

    EldaZannini

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48