Coronavirus, a Castelnovo si lavano ancora le strade

Lo scorso marzo c'era stato uno scambio tra il consigliere Lega, Alessandro Davoli, la lista Castelnovo ne' Cuori, e l'amministrazione comunale castelnovese  sul lavaggio delle strade ai fini della prevenzione della diffusione del Coronavirus. Ne scrivemmo in distinti articoli (qui per la Lega con la prima risposta del sindaco Bini, qui per Castelnovo ne' cuori, e qui nella risposta del consigliere Boni). Ai primi di aprile, si operò in tal senso. Dapprima nel capoluogo e a Felina, quindi nelle frazioni di Croce, Cinqueterre, Gatta, Fariolo, Felinamata, Villaberza, Gombio, Casino, Frascaro, Costa de Grassi, Regnola, Monteduro, Cà di Scatola, Campolungo, Casale, Maro, Vologno, Bondolo, Carnola.

Nella determinazione 78 del 3 luglio del Comune di Castelnovo Monti si apprende che questa attività procede. Infatti, si ritiene, a integrazione delle azioni finora svolte, di procedere al "lavaggio e disinfezione delle strade nelle frazioni di Monticello, Pietradura, Rio Castagneto, Fergnola, Cé Tommasi, Sciarenzi, Ca di Scatola, Bora del Musso, Ottosalici, Cagnola, Cerreti di Garfagnolo, Ca' del Rosso, Ronco Po', Pra Maggionno, Ca' del Cavo, Ca' di Magnano, Ca' Pavoni, Schiezza, Pietrebianche, Pioppelle, Quarqua e Soraggio. Per questa operazione sono stanziati 2400 euro.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48