“5G: il controllo rende liberi”. L’altra faccia della medaglia. Se ne parla a Cavola con il giornalista d’inchiesta Giuliano Bugani

 

"Così in alto, così in basso" di Giuliano Bugani

Venerdì 2 ottobre 2020, alle ore 20,30, alla sala Cavolaforum, in via Santa Maria 5, a Cavola di Toano, sarà presentato il libro inchiesta sul 5G, "Così in alto, così in basso" ad opera di Giuliano Bugani, giornalista d’inchiesta di Bologna, con il sostegno di Quarta Dimensione, Emilbanca e Cavolaforum.

Bugani, già ospite in passato, a Castelnovo Monti con i suoi documentari d’inchiesta sullo smantellamento della Sanità Pubblica, a distanza di quasi cinque anni ritorna nell’Appennino reggiano con una nuova inchiesta su questo progetto mondiale, definito 5G. Autore di inchieste scomode, dall’amianto, alle stragi, alle spese militari, alla deindustrializzazione, alla sanità, ai vaccini, nella serata di venerdì 2 ottobre presenterà questo suo novo lavoro nel quale illustrerà come il 5G sia una grande opera di distruzione di massa e non di telefonia.

Autore di teatro di inchiesta, le sue denunce sono molto documentate e drammatiche. Proponiamo una sintesi del suo libro.

“5G: il controllo rende liberi”. L’altra faccia della medaglia. Quella che resta nascosta. Questo è il 5G. Niente a che vedere con la telecomunicazione. Ma una grande arma militare di controllo sociale e annientamento psichico e fisico. Un progetto che nasce dalle prime intuizioni e scoperte di Nikola Tesla, carpite poi dai servizi segreti. Sviluppato attraverso gli esperimenti degli scienziati nazisti, sugli esseri umani all’interno dei campi di sterminio, e perfezionato nei decenni successivi alla seconda guerra mondiale. Il 5G è lo scontro ultimo e definitivo per il controllo del dissenso, della democrazia, e per la sopravvivenza indipendente. Questo libro svela le menzogne sul 5G sostenute da governi nazionali, partiti, sindacati, associazioni, scienziati, medici, ambientalisti. Mentre l’umanità veniva irradiata, tutti gli altri sapevano.”

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Bene, Bugani è estremo sempre, purtroppo ci prende. Basta guardare le sue previsioni sulla sanità pubblica. C’è voluto il covid per far fare il mea culpa fittizio su come l’hanno smantellata facendole mancare l’ossigeno giorno dopo giorno.

    Gian Paolo Mara

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48