Il Pd di Carpineti si esprime sulla transizione di Asp Don Cavalletti verso Asc Teatro

Riceviamo e pubblichiamo

 

Il comunicato del sindaco di Carpineti Borghi con cambio di rotta su ASP Don Cavalletti dà atto e dimostra che quanto espresso dal Partito Democratico di Carpineti in questi anni era il percorso giusto. L'amministrazione Borghi ha fatto della privatizzazione della casa di riposo di Carpineti una bandiera ed ora deve ammettere che quel progetto non aveva gambe e chiede il supporto dell'Unione. Come PD abbiamo sempre sostenuto la necessità del mantenimento di una gestione pubblica del Don Cavalletti e l'ingresso dell'Istituto nell'ASC Teatro è una notizia positiva per il nostro territorio. Abbiamo lavorato sia in modo visibile, sia in maniera ufficiosa, ed è fuori discussione il ruolo del PD nell'ottenere un risultato che giudichiamo importante, anche coinvolgendo sindaci e amministratori della nostra area. Il potenziamento di ASC Teatro evita il monopolio privato nella gestione delle residenze anziani e disegna un modello di gestione del sociale in cui le pubbliche amministrazioni hanno un ruolo centrale.

Ora che il primo passo è stato fatto, dobbiamo procedere in modo spedito. È necessario definire un piano industriale che garantisca la sostenibilità della struttura nel medio e lungo termine. Devono essere garantiti diritti e piena occupazione a chi oggi lavora nel nucleo pubblico e in quello privato. Ai dipendenti va garantito un contratto giusto, in cui nessuno perde diritti, e che migliora le tutele a chi oggi lavora per la cooperativa. Deve essere affrontato e portato a termine l'intervento di messa in sicurezza antisismica e adeguamento impiantistico.

Durante la transizione verso l'ASC Teatro manterremo alto il livello di attenzione sul Don Cavalletti e non mancheremo di dare il nostro contributo. Resta il rammarico per un percorso che sarebbe potuto essere più semplice e sicuramente più spedito se l'Amministrazione di Carpineti avesse voluto lavorare con noi in una prospettiva, quella della gestione pubblica, che si è rivelata la più vantaggiosa. Auspichiamo che sia possibile confrontarsi in modo più semplice in futuro.

Dario Bottazzi

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48