Il Castello di Carpineti riapre ma solo previa prenotazione

Il Castello di Carpinteti (foto di Giovanni Cilloni)

Dal primo maggio 2021 è possibile visitare nuovamente il Castello di Carpineti. Il Gruppo Storico Folkloristico Il Melograno è pronto per accogliere i visitatori che in osservanza alle disposizione dell’ultimo Dpcm prenoteranno l’accesso al maniero matildico.

Per agevolare l’utenza è stato implementato il sito

https://www.gruppostoricoilmelograno.com/

al quale è necessario accedere per riservare i posti disponibili che saranno contingentati in forza delle disposizioni vigenti. In alternativa chi lo desidera può anche telefonare ai numeri 3392313875 e 3332319133 sia per avere informazioni che per accaparrarsi il titolo di ingresso. In ogni modo sarà comunque necessario recarsi in biglietteria  posta alla base del mastio per convalidare l’accesso.

Al fine di soddisfare le richieste dell’utenza, allo shop, oltre a prodotti eno-gastronomici del territorio, l’utenza potrà trovare nuovissimi gadget in ceramica  realizzati  dal laboratorio artistico toscano Mg Ceramiche. Originali oggetti in cera d’api creati dalla fantasia di Emanuele Caselli, un giovane artista completano l’offerta. In questo modo si cerca di andare a soddisfare i desideri del pubblico che sempre più spesso richiedono souvenir del luogo visitato, proprio come i siti turistici più prestigiosi ovviamente inorgogliendo il personale in servizio.

In via eccezionale il Castello sarà aperto anche l’11 maggio in occasione del passaggio del Giro d’Italia. Nell’ambito della programmazione in corso ad opera di “Carpineti Pedala” (aggiungere il link) verrà promossa un’iniziativa innovativa che coinvolgerà aziende del territorio e che ha come obiettivo quello di promuovere il Castello matildico.

Come negli anni scorsi alle visite saranno abbinati diversi eventi che verranno calendarizzati nel rispetto delle norme vigenti e dei quali ne verrà data comunicazione tempo per tempo.

La Presidente Patrizia Nasi riferisce quanto segue: “Finalmente si parte. Non vedevamo davvero l’ora di poter riaprire i cancelli e rendere fruibili al pubblico i nostri castelli. Sottolineo che dico “nostri castelli” in quanto oltre a quello di Carpineti abbiamo in gestione anche per quest’anno quello di Bianello. Questa attività ci consente di stimolare un poco, anche nel nostro piccolo, l’economia. Abbiamo già dato il via a due assunzioni e sono in corso di perfezionamento diverse collaborazioni sia con guide abilitate che con personale che si occupa dell’accoglienza. Se, come speriamo le norme e l’andamento della pandemia lo consentiranno, abbiamo in progetto diversi eventi diversi dei quali coinvolgono noti artisti. L’idea di poterli ospitare è un modo per sostenere le loro attività fortemente penalizzate in questo periodo. Un altro aspetto che sarà particolarmente curato nella stagione entrante è la promozione dei prodotti eno-gastronomici del territorio con specifici focus esperienziali che abbiamo in programma e che saranno vetrina per le aziende locali”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48