Carpineti in lutto, due decessi in pochi giorni

Il Comune di Carpineti in lutto per la morte di due suoi concittadini. Parliamo di Daniele Canovi e Angela Casini, entrambi conosciuti e stimati in paese rispettivamente per la sua professione di fabbro e il suo impegno come volontaria nella Proloco.

Questa sera alle ore 20 per Daniele e alle ore 21 per Angela verrà recitato il Santo Rosario alla Chiesa di Carpineti. I funerali avranno luogo domani: partenza dalla camera ardente dell'ospedale di Castelnovo ne' Monti, dove entrambi sono deceduti, per giungere a Carpineti. I funerali di Daniele si svolgeranno alle 10 nella chiesa di San Donnino, al cui termine il feretro verrà accompagnato al cimitero locale per la tumulazione dove riposa anche la moglie Gabriella, deceduta due anni fa. Per Angela, invece, la funzione si svolgerà nel pomeriggio, ore 15. Il feretro proseguirà per il cimitero di San Prospero dove avverrà la tumulazione.

Il sindaco di Carpineti, Tiziano Borghi, si è espresso a nome dell'amministrazione e dell'intera comunità nel partecipare al lutto dei familiari tutti. Daniele, detto Moro, è deceduto all'età di 70 anni per una grave malattia. Era lo storico fabbro del paese e, insieme al fratello Danilo, mandava avanti l'unica attività artigianale di Carpineti ereditata dal padre. Daniele lascia nel profondo dolore le figlie Chiara ed Alessandra, il genero William, i nipoti Nicola, Cristian ed Ivan, il fratello Danilo, le sorelle Silvana e Luisa, cognati, parenti ed amici.

Angela Casini aveva 64 anni, in pensione solo da qualche anno dopo aver lavorato fin da giovane e per moltissimi anni alla ex Ciles di Felina per poi traferirsi a Reggio quando la cooperativa Ciles è stata assorbita dall’Unieco. Anche lei morta all'ospedale di Castelnovo, dopo aver lottato a lungo contro una grave malattia. Angela lascia il marito Domenico Gibbenini, la figlia Elisa, il genero Roberto, parenti ed amici. In particolare, i familiari ringraziano l'amica del cuore Monica Muratori con cui Angela ha lavorato per la Proloco. "Aveva un grande coraggio, siamo sempre state vicine, di volta in volta fissavamo degli obiettivi. L’ultimo quello del suo compleanno l’8 maggio scorso", le parole dell'amica.

Entrambe le famiglie ringraziano il dottor Daniele Rossi per le premurose cure.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48