Coldiretti Emilia Romagna: più fondi per i danni da calamità. In Regione 450 milioni di perdite in due anni

Coldiretti Emilia Romagna afferma la necessità di aumentare i fondi per le calamità, considerato l’ andamento climatico anomalo di quest’anno che ha dimezzato i raccolti regionali con cali di produzione che vanno dall’80% per le pere, al 54% per le ciliegie, al 68 % per le pesche e nettarine fino all’82% per le albicocche, rispetto a un’annata normale.

In regione negli ultimi due anni le perdite sono state superiori ai 450 milioni, occorre dunque che nel passaggio parlamentare, si discuta dell’integrazione di 105 milioni di euro stanziati per il Fondo di solidarietà.

L’organizzazione agricola sottolinea lo sforzo del Governo nell’introdurre molti degli interventi richiesti in occasione dell’audizione del decreto sostegni bis alla commissione Bilancio della Camera: l’esonero dei contributi Inps per il settore vitivinicolo e l’agriturismo, comprese le aziende produttrici di vino e di birra; l’incremento delle percentuali di compensazione IVA per il settore zootecnico. Ancora, il sostegno all’occupazione per il settore degli agriturismi e le risorse finanziarie destinate al settore dello zucchero. Positive anche le modifiche introdotte per l’imprenditoria femminile, fortemente volute da Donne Impresa della Coldiretti.

Ma occorre, ora, proteggere gli imprenditori che rischiano di perdere lo status di imprenditore agricolo a causa della perdita di prodotto per le calamità naturali.

La Coldiretti regionale auspica, infine, che il Parlamento rafforzi gli interventi in favore dei piccoli birrifici indipendenti innalzando a 50.000 ettolitri il limite cui riferire la riduzione dell’accisa dovuta sulla produzione di birra artigianale.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48