Casina, alcuni volontari “ripuliscono” il paese

Alcuni volontari di Sordiglio, nel Comune di Casina, hanno ripulito le canalette a fianco della strada comunale che attraverso il paese. Un ammirato grazie arriva dall'amministrazione, che ancora una volta riconosce il senso civico dei suoi cittadini attenti al bene comune e alla cura del proprio territorio. "Non posso che rivolgere un immenso grazie da parte mia e di tutta la cittadinanza per il lavoro svolto - commenta il sindaco Stefano Costi -, in particolare per la dimostrazione di amore per il bene di tutti, senza il pensiero che "qualcuno ci penserà poi", ma con la voglia, l'interesse e il desiderio di tenere bene e in ordine la "cosa" che è di tutti noi".

Sempre a Sordiglio, i compaesani hanno fatto di più: oltre a ripulire il borgo, la comunità ha raccolto un contributo volontario per effettuare la bonifica della scarpata che scende al paese, per tanto tempo lasciata in uno stato di totale incuria e abbandono, con rami e sterpaglie che si estendevano sulla provinciale e che potevano costituire un potenziale pericolo per la viabilità.

"Un grosso grazie anche a chi si è premurato di posizionare i vasi con i gerani sul muretto, molto belli e che fanno bello il paese" - conclude il primo cittadino, senza sapere che quattro dei bellissimi vasi donati da ignoti alla stessa comunità sono stati, sempre da ignoti, rubati.

Nonostante i gesti di altruismo che fan ben sperare, qualche mela marcia riporta il senso di civiltà dei piccoli paesi montani qualche passo indietro. Il sindaco Costi non manca infatti di ricordare colui o coloro che domenica scorsa hanno volontariamente scambiato la batteria dei cassonetti del Carrobbio per una isola ecologica. "Ma purtroppo c'è anche gente così".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Onda (aimè!) troppo lunga della paullese MARCIA DEI BORGHI di “cinquantennale” memoria…! Tuttavia si comincia a prendere coscienza diffusa dell’importanza e della bellezza (o quello che ne rimane!) dei nostri borghi storici!
    (Ubaldo Montruccoli)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48