Castelnovo ne’ Monti: successo per la giornata ecologica

Il successo della giornata ecologica a Castelnovo ha dimostrato quanto la salvaguardia dell'ambiente sia considerata una priorità dai suoi cittadini. Sono stati in tanti, infatti, a ritrovarsi alle 7.30 di ieri, di fronte alla sede Atc Montagna, in via Casino, con l’obiettivo di rendere più decoroso, pulito e fruibile il territorio di Castelnovo, specialmente in questo periodo in cui si assiste ad una forte crescita del turismo.

L’iniziativa, organizzata dall’Atc 4 Montagna, in collaborazione con il Comune di Castelnovo – Assessorato all’Ambiente, Legambiente Appennino e Iren, si è conclusa con ottimi risultati in termini dei rifiuti raccolti.

Le strade che sono state interessate dall’operazione di pulizia sono state il Giro della Pietra, dall’incrocio tra la strada per Carnola fino all’incrocio con la SS63 nel centro di Castelnovo arrivando da Casale; la strada verso la Pietra di Bismantova fino ad arrivare all’Eremo; la strada da Carnola, a Bondolo, fino al Pianello; via Bellaria; via Frascaro.

“I rifiuti che abbiamo raccolto – spiega Nuccia Mola, responsabile Legambiente Appennino e anche componente del Direttivo Atc 4 Montagna – sono stati per la maggior parte cicche di sigarette, fazzoletti, scatole di sigarette, bottiglie di vetro da birra. Non sono mancati casi sporadici di rifiuti in plastica più consistenti. Praticamente tutti i rifiuti raccolti però, sono sicuramente stati disseminati da adulti incivili, mentre sono risultati assenti rifiuti riconducibili ad abbandoni da parte di bambini: questa è una buona notizia, le giovani generazioni risultano più educate e attente al valore e all’importanza dell’ambiente in cui viviamo”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Tanto di cappello a quanti, con la loro encomiabile opera di volontariato, dimostrano alto senso civico, per riparare alla “inciviltà” di chi abbandona nell’ambiente materiali di vario genere – talora in luoghi che meriterebbero invece molta attenzione e rispetto per la loro preziosità ambientale – ma il susseguirsi delle “giornate ecologiche”, e iniziative similari, nel corso degli anni, sul territorio montano e non solo, rilevabile per quanto ci riguarda anche scorrendo gli archivi di Redacon, potrebbe essere nondimeno inteso come una sorta di “sconfitta” o quasi.

    Potrebbe cioè significare che lo “sforzo educativo” fin qui compiuto, giustappunto per sensibilizzarci ad una corretta collocazione dei rifiuti, ha dato risultati insoddisfacenti, o comunque decisamente al di sotto delle aspettative, il che dovrebbe indurre anche a chiederci se pure noi, nel quotidiano, siamo troppo spesso indulgenti e silenti, per quieto vivere, rispetto a comportamenti poco consoni nello “sbarazzarsi” dei rifiuti (e ci si potrebbe altresì domandare se vada in qualche modo ripensato il sistema di raccolta o conferimento dei rifiuti).

    P.B. 22.06.2021

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48