Home Homepage Canossa, il “Progetto Acqua” nelle scuole per sensibilizzare a un uso sostenibile

Canossa, il “Progetto Acqua” nelle scuole per sensibilizzare a un uso sostenibile

2
0

Un progetto di sensibilizzazione contro lo spreco della risorsa idrica partendo dalle scuole. Il "Progetto Acqua" è stato promosso dal Comune di Canossa, in collaborazione con Iren, per le scuole primarie e infanzia del territorio

Iniziato lo scorso anno, il progetto prevedeva incontri con esperti e volontari per insegnare a bambini e bambini un uso sostenibile della risorsa Acqua. Agli studenti veniva quindi richiesto di realizzare delle grafiche per delle locandine che sono stati affisse in vari luoghi di Ciano d'Enza. Nelle ultime settimane dalla fine di questo anno scolastico, le locandine a tema acqua sono state poi riconsegnate agli alunni delle scuole primarie e dell'infanzia di Canossa dagli assessori Mara Gombi (Assessorato all’Ambiente) e Loredana Viani (Assessorato alle Politiche Educative). Sempre all’interno di questo progetto, il Comune ha anche donato borracce a tutti gli studenti ed elargito fondi a disposizione delle classi per l’acquisto di materiali e strumenti per indagini scientifiche e laboratori.

Purtroppo frammentato e rallentato dallo scoppio della pandemia, il progetto ha visto comunque una buona partecipazione e interesse tra alunni e insegnanti. L’obiettivo principale è stato quello di passare alle giovani generazioni un messaggio utile contro lo spreco e per un uso sostenibile dell’elemento Acqua, ricalcando il tema lanciato dal Programma Mondiale di Valutazione dell'Acqua dell’Unesco. "Il valore dell’acqua è infatti molto più del suo prezzo: l’acqua ha un valore enorme e complesso da un punto di vista familiare, alimentare e culturale, per la salute, per l’istruzione e per la salvaguardia dell’integrità del nostro ambiente naturale - si legge nel Programma - Un’attenta gestione di questa fondamentale risorsa globale è alla base di un futuro sostenibile".

Articolo precedenteAl via la rassegna “Tra stelle e pianeti” a cura dell’osservatorio astronomico di Febbio
Articolo successivoCi ha lasciato Paolo Incerti (Zio Paolo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.