NonFestival l’Uomo che cammina: alcuni ristoranti presentano i menù danteschi

In occasione della quarta edizione del NonFestival di Sacro e Natura L’Uomo che cammina, da agosto a ottobre 2021, in alcuni ristoranti di Castelnovo ne’ Monti e Felina, sull’Appennino Reggiano, si potranno degustare i Menù danteschi, per celebrare i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta.

Tra i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • L'Osteria da Geremia di Castelnovo ne’ Monti propone il menu Conviviale Dantesca, composto da piatti della tradizione locale come tagliatelle al ragù di Fassona battuto al coltello, cappelletti cacio e pepe, salsiccia al vino bianco, pecorino alla griglia con mostarda e verdure dell’orto, preceduti da salumi stagionati in cantina e ricottine di pecora del pastore.
  • All’Aquila Nera di Felina è la lingua di Dante a ispirare i piatti, che recuperano antiche ricette: Soppa de farro et faba Bismantova, Porcho in vin rosso tosco, Erbe mixte cotte, Crustula fruttus.
  • Il Capolinea a Castelnovo ne’ Monti offre invece il menù di stagione alla carta Dante. Qui, dal 7 agosto al 12 settembre, nell’ambito della mostra curata da Thomas Predieri DIS-COR-DANTE sarà esposta l’opera “TRE - Inferno, Purgatorio, Paradiso” di Fabrizio Ugoletti “Fabretti” (inaugurazione sabato 7 agosto alle ore 18). Assieme a Dante, ad ispirare la mano dell’artista è anche l’arte di Giorgio Benevelli, che trova spazio all’interno del locale.

In entrambi i ristoranti, si otterrà uno sconto del 10% sui menù danteschi presentando il cofanetto promozionale de L’Uomo che cammina. In questa sorta di scrigno, che verrà distribuito agli eventi, nei locali e nei negozi, ogni persona potrà riporre i propri pensieri e le parole da non dimenticare. Nell’anno dantesco, saranno gli scatti fotografici della Pietra di Bismantova, simbolo di questi luoghi sull’Appennino Reggiano, opera di Achille Ascani, Anna Ascani, Debora Costi, Andrea Herman e Erica Spadaccini, a illustrare le cartoline e i taccuini contenuti nel cofanetto.

Dal 2018 L’Uomo che cammina ha per filo conduttore il rapporto tra l’essere umano, il sacro e la natura, oggi nell’accezione più ampia di ambiente e sostenibilità. La quarta edizione della rassegna di letteratura, teatro, musica e arte si tiene dai primi di agosto a fine ottobre: tra presentazioni di libri, lectio magistralis, letture (in programma anche la Lectura Dantis dal Purgatorio di Giovanni Lindo Ferretti), una camminata narrante da Castelnovo alla Pietra, uno spettacolo teatrale e la mostra itinerante sulla Divina Commedia illustrata da disegnatori e vignettisti di fama internazionale Suggestioni.

Nato con il sostegno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano e della Regione Emilia-Romagna, ha come obiettivo di creare un incontro tra culture diverse e diversi modi di vedere e vivere la natura che ci circonda. Oltre al Comune di Castelnovo ne’ Monti, promotore dell’iniziativa, negli anni sono stati coinvolti anche altri Comuni a dimostrazione del crescente interesse nei confronti del NonFestival, la cui Direzione Artistica è affidata al Teatro Bismantova, nella persona del flautista Giovanni Mareggini, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune stesso e la Biblioteca Crovi.

Ristoranti coinvolti, contatti:

Per maggiori informazioni: www.uomochecammina.it

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48