I 100 anni del partigiano Rontauroli

Martedì pomeriggio, a Massenzatico è stato festeggiato il partigiano Bruno Rontauroli, che ha compiuto 100 anni.

Contadino originario di Viano, al momento della firma dell’armistizio dell’Italia con le forze alleate, l’8 settembre 1943, si trovava in Croazia, dalla quale riuscì avventurosamente a raggiungere il nostro paese, decidendo di non imbarcarsi su una nave, per i grandi rischi che la cosa comportava, ed affrontare il viaggio con mezzi di fortuna ed a piedi, arrivando in Veneto, proseguendo nelle campagne modenesi per poi arrivare finalmente a casa.

Bruno decise di salire in montagna e si arruolò nella 76.ma Brigata SAP. Operò sul nostro appennino fino alla liberazione partecipando ad una serie di azioni principalmente nella zona di Scandiano Albinea e Casina.

Trasferitosi, dopo la guerra, nella zona di Massenzatico ove vive tutt’ora, si è dedicato alle tante attività sociali presenti in loco, tra cui la festa de L’Unità, il locale da ballo estivo “la Capannina” e l'attività nella locale sezione ANPI.

Le buone condizioni fisiche di Bruno gli hanno permesso di spegnere le candeline sulla torta con un vigoroso soffio, sottolineato da uno scrosciante applauso dei presenti.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48