Loris Cavalletti: grazie al personale dell’ospedale Santa Maria

Riceviamo e pubblichiamo

Nei giorni scorsi, rientrando da un’escursione in montagna, sono scivolato e la conseguenza è stata la rottura della rotula del ginocchio.
Dopo un primo soccorso all’ospedale di Edolo, ho chiesto di essere operato al Santa Maria di Reggio Emilia.
Rientrato, dopo i vari controlli, mercoledì sono stato operato. In questa breve permanenza in ospedale sono stato assistito da più di 40 persone: dal dottore che mi ha operato fino alle donne delle pulizie. Inoltre nell’assistenza sono state utilizzate macchine e apparecchi tecnologici di eccellenza.
Desidero, tramite il responsabile del reparto, dire un grazie di cuore al personale professionalmente e umanamente molto disponibile che, per altro, mi ha accolto come uno di “famiglia”. L’attenzione che mi è stata riservata mi ha aiutato a vivere questo momento, non complesso ma nemmeno semplice, per chi conosce l’ansia preoperatoria, con più serenità. In un ospedale pubblico, dove – è capitato al mio vicino di stanza – consigliano anche di evitare interventi, se possibile. Grazie, quindi, di cuore a tutti e a tutte: la maggioranza delle persone incontrate erano donne.
Devo, però, esprimere, un’altra considerazione sui costi. Tutto quanto mi è stato riservato, dalle visite, all’assistenza, al ricovero e all’intervento è stato privo di spesa da parte mia, nemmeno un euro. È evidente che se il costo non fosse stato coperto dallo Stato grazie alle tasse che paghiamo, io non avrei potuto curarmi, oppure mi sarei dovuto indebitare sapendo che, a una certa età, non è facile trovare credito finanziario.
Da cittadino sono fiero di contribuire con il fisco ad avere una struttura così efficiente e bella come il nostro ospedale. L’auspicio è che chi evade sia consapevole dei danni e della mancanza di opportunità, salute e servizi che genera col suo gesto.

Loris Cavalletti, vicepresidente Anteas (associazione nazionale tutte le età per la solidarietà) nazionale

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Bravo Loris !
    In poche righe un piccolo trattato di Educazione Civica, materia di studio mezzo secolo fa ma, ahimè, oggi caduta in disuso.

    Ivano Pioppi

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48