Comunali di Ventasso e Casina: cinque candidati per due municipalità

Cinque candidati a sindaco per due posti da sindaco in Appennino. Il 3 e 4 ottobre prossimo andranno alle urne circa 26mila elettori nei quattro comuni di Casina e Ventasso, per la montagna e Castellarano San Martino in Rio in collina e pianura.

A Casina la sfida sarà tra il sindaco (civico) uscente, Stefano Costi alla guida di Casina Bene comune, e Anna Fornili, architetto, 27 anni, con la lista Casina futura sostenuta dal centrosinistra. Di seguito pubblichiamo una breve presentazione di Anna Fornili che, per altro, è figlia del sindaco record di preferenze Carlo Fornili.

Agguerritissima, e sicuramente incerta, la sfida nel Comune di Ventasso. Da un lato  il sindaco uscente, Antonio Manari (Pd), che si ripresenta con la lista Ventasso Insieme dall'altro due gli sfidanti che in questi anni hanno fatto sentire la loro voce: Enrico Ferretti (Chicco) con la lista Siamo Ventasso (civica) e Paolo Bargiacchi (ex Pd, ora civico) con Vivere Ventasso. Di seguito il comunicato della presentazione della lita di Enrico Ferretti.

___

Anna Fornili, 27 anni, architetto libero professionista. Laureata con lode in Architettura presso l'Università degli Studi di Ferrara ed abilitata alla Professione di Architetto. Ha vinto una borsa di studio per Progetto Erasmus, trascorrendo sei mesi all'Università di Architettura di Monaco di Baviera (Germania) sostenendo esami in lingua inglese.
Iscritta all'Ordine degli Architetti di Reggio Emilia, ha collaborato con alcuni studi professionali ed insegnato presso una scuola media reggiana. Dopo il conseguimento della laurea ha trascorso quattro mesi in Sierra Leone svolgendo attività di volontariato in una scuola elementare femminile, presso un ordine missionario messicano.
Da sempre attiva in ambito sociale e sportivo, a 17 anni ha debuttato in serie B2 pallavolistica, appassionata di musica suona pianoforte e chitarra. Seconda dei quattro figli di Carlo Fornili e fidanzata con Giacomo Benassi, imprenditore e consigliere comunale a Reggio Emilia.

___

“Dopo anni di ascolto e di chilometri percorsi lungo tutto il comune per raccogliere le segnalazioni e i problemi degli abitanti di Ventasso, ho deciso di accettare la candidatura a sindaco per provare a dare il mio contributo e guidare un Comune che ha pagato troppo in questi anni la mancata presenza costante sul territorio del sindaco Manari” commenta Enrico Ferretti (per tutti Chicco) il candidato sindaco della Lista “SiAmo Ventasso”

“Siamo a disposizione – racconta - per un progetto civico composto da giovani, il futuro del nostro Comune, ma anche da imprenditori e persone di esperienza, ognuna delle quali con il proprio pensiero politico, ma uniti dalla voglia di continuare a vivere e lavorare sull’Appennino. Abbiamo il compito e il dovere di crederci e crediamo di essere il gruppo giusto.”

45 anni, direttore della scuola sci di Cerreto Laghi e artigiano, Ferretti è reduce da 10 anni di impegno in consiglio comunale, prima come Consigliere delegato allo Sport e al Turismo nell’ultima Giunta del Comune di Collagna e successivamente come Presidente della stessa Municipalità nella prima legislatura del neonato Comune di Ventasso.

“Il nostro obiettivo – spiega - è quello di rimettere al centro delle decisioni comunali le 4 municipalità, in questi anni abbandonate a sé stesse, senza nessun riferimento e potere decisionale.” “Al centro del nostro progetto ci sono anche il completamento delle infrastrutture necessarie ad un vero sviluppo del Crinale, come il prolungamento della Gatta-Pianello fino a Giarola, il sostegno alla progettazione della Diga di Vetto e la realizzazione dell’ultimo stralcio della Val Lonza, che consentirebbe un collegamento logistico fondamentale per l’area industriale di Ramiseto.”

“Punteremo ovviamente sullo sviluppo turistico del territorio comunale, incrementando il turismo legato agli impianti di risalita, ma con un riguardo particolare anche al tema della destagionalizzazione, seguendo le nuove forme del turismo di comunità, del turismo lento e del turismo enogastronomico, di cui il nostro territorio vanta decine di opportunità. Di vitale importanza il rafforzamento dei servizi sanitari territoriali, da sempre siamo sostenitori della riapertura del Punto Nascite al Sant’Anna e oltre a ciò vogliamo attenzione maggiore ai soggetti più fragili del territorio, favorendo un accesso a tutti i servizi. La cura delle frazioni e la loro manutenzione, infine, deve cambiare passo rispetto agli ultimi 5 anni, serve una presenza costante per il monitoraggio”

“Vivo e lavoro al Cerreto da sempre – conclude - e sono cosciente delle responsabilità e dell’impegno che ci siamo presi come Lista Civica; una persona singola da sola non va da nessuna parte. Siamo un gruppo vario con specifiche competenze, pronti a metterci al servizio di 4000 datori di lavoro, ossia i cittadini di Ventasso.”

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. Grande Chicco! Finalmente il candidato giusto per Ventasso, era l’ora, altro che i soliti chiacchieroni!! In bocca al lupo, il mio voto per te, è certo!

    Bruno P.

    Rispondi
  2. Un vero capolavoro politico complimenti. Due liste che si ruberanno a vicenda il voto contro manari e manari che vincerà complimenti ancora

    Mario riatti

    Rispondi
  3. Premesso con non risiedo al Ventasso e che Ferretti e’ all’opposto, politicamente parlando, rispetto alle mie idee, credo che stavolta ci sia la possibilita’ di dare spazio e possibilita’ ad un giovane. Nulla da dire al prof. Manari e al condottiero Bargiacchi, credo pero’ che sia siano bruciate intere generazioni di giovani a causa del poco spazio che e’ stato e che viene dato loro nella potica come in latre realta’. Magari Feretti fara’ bene e portera’ idee nuove ma nel caso risultasse inadatto, tra 5 anni ci saranno comunque nuove votazioni.

    A.

    Rispondi
  4. Io non conosco le eventuali e specifiche esigenze – in una con le eventuali aspettative – delle singole comunità di cui si compone l’entità comunale di Ventasso, ma mi è capitato di sentire lamentare più di una volta, a torto o ragione, il fatto che con la nuova organizzazione dei servizi – ossia quella intervenuta successivamente alla fusione degli antecedenti quattro Comuni del crinale – si sarebbero pressoché persi gli usuali e tradizionali riferimenti che potevano aversi un tempo presso la rispettiva sede municipale.

    Ognuno può ovviamente avere la propria opinione o spiegazione in proposito, e le lagnanze essere casomai infondate, ma sta di fatto che i votanti di Ventasso sono ormai prossimi a venir chiamati alle urne, e in tale occasione potrebbero semmai tener anche conto di detto aspetto, nel senso di orientare il proprio consenso, riguardo ai tre candidati che si sono proposti alla guida del Comune, verso chi, tra questi, può ispirare loro maggiore fiducia in ordine alla problematica che dicevo (non secondaria se confermata).

    Resta da vedere se e quali partiti si attiveranno a sostegno dei candidati politicamente affini, liste incluse, ma ove ciò accadesse, e mettendomi nei panni di un elettore del posto, credo legittimo chiedersi quale credito potrebbero rivendicare, su questo piano, quelle forze politiche che ”sponsorizzarono” allora la fusione, reclamizzandone i vantaggi, salvo poi “perdere la voce”, o quasi, almeno così è parso a più d’uno, davanti alle “delusioni” via via emerse nel dopo (e verosimilmente meritevoli di una qualche risposta dalla politica).

    P.B. 09.09.2021

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48