Appenninica MTB Stage Race, il Purgatorio: ultima tappa a Castelnovo ne’ Monti

L'ultima tappa dell'Appenninica MTB Stage Race (qui il video) è stata denominata "Purgatorio" e non poteva che riferirsi all'inconfondibile monolite attorno al quale si è disputata l'ultima tappa: nelle giornate di venerdì 17 e sabato 18 settembre la gara è infatti passata per Castelnovo ne' Monti, intorno alla Pietra di Bismantova.

L'arrivo del venerdì in Piazza Peretti ha visto primo in classifica l'olandese Bart Classens, che ha preceduto il tedesco Felix Fritzsch. Fra le donne ha trionfato la tedesca Madlene Naima Diesner, che rafforza la sua leadership in classifica generale e che con il suo sorriso all'arrivo ha conquistato tutti, posando anche per la foto con il "cartello" di Castelnovo ne' Monti Paese per lo Sport. Primo degli italiani è Elia Taverna, terzo al traguardo.

Alle ore dieci della domenica i biker sono ripartiti sempre da Piazza Peretti: la Pietra di Bismantova protagonista dell'ultima tappa di Appenninica MTB Stage Race, ma anche Monte Fosola, Castello di Carpineti poi giù al fiume Secchia e ritorno a Castelnovo ne' Monti con la salita verso la rupe di Dante definita dagli atleti in gara come montagna del Purgatorio.

In Piazza Peretti anche le premiazioni, alla presenza dell'assessore Giorgio Severi, l'onorevole Antonella Incerti e Chiara Saccani (consigliere Coop Alleanza 3.0). Il ciclisa tedesco Felix Fritzsch, secondo nella tappa di oggi, si conferma leader della classifica generale assoluta maschile, mentre per quella femminile svetta Naima Madlene Diesner (Germania), vincitrice della tappa di Castelnovo ne' Monti domina la classifica generale assoluta femminile.

L'evento si è poi concluso all'Oratorio Don Bosco, dove in serata gli assessori Chiara Borghi e Giorgio Severi hanno consegnato ai vincitori delle varie categorie le opere raffiguranti la Pietra di Bismantova, prodotte dal C.T.O. Labor di Castelnovo ne' Monti e Cavola di Toano. Fra i 130 iscritti alla gara sono stati solo 15 gli italiani che hanno partecipato. La maggior parte dei bikers prevenivano infatti da Spagna, Germania, Olanda, Polonia, Svizzera, Gran Bretagna, Belgio, Austria e Repubblica Ceca.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48